provincia foto di dicembre 2017 (UNWEB) TERNI –   Accelerare e semplificare le procedure per permettere a Province e Città metropolitane di potere investire, nel più breve tempo possibile, gli 855 milioni in 5 anni per gli interventi di manutenzione straordinaria e incremento dell’efficienza energetica delle 7.400 scuole superiori, previsti dalla Legge di bilancio 2020. Sono queste le richieste che il presidente di Anci, Antonio Decaro, e il presidente Upi, Michele de Pascale, hanno presentato ieri alla Conferenza Stato Città presieduta dal sottosegretario Achille Variati e che sono state accolte dal governo.

“In queste settimane – dichiarano i due presidenti – grazie a un percorso positivo di collaborazione intrapreso con il Ministero dell’Istruzione, siamo riusciti a recuperare un ritardo iniziale e con l’intesa sul Dpcm, che stabilisce i criteri e le modalità di riparto dei fondi, abbiamo avuto l’impegno del governo ad emanare il decreto interministeriale con il riparto delle risorse per le prime 5 annualità: Dal 2020 al 2024, per un ammontare complessivo di 855 milioni nei prossimi giorni.

L’obiettivo di Province e Città Metropolitane – concludono Decaro e De Pascale – è di riuscire ad effettuare gli interventi di manutenzione e messa in sicurezza delle scuole prima dell’inizio dell’anno scolastico. Una sfida complessa, ma essenziale per preparare le scuole superiori al meglio al rientro dei 2milioni e 500 mila studenti all’avvio del nuovo anno scolastico”.


Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Informativa completa.

  
EU Cookie Directive Module Information