PoliziaStatoIn stato di ebbrezza alcoolica, si chiude in casa e non fa entrare i genitori

Dai controlli della polizia risulta detenere illegalmente un fucile

(UMWEB) Perugia. A chiamare la Polizia è stato il convivente di una donna il cui figlio, sotto l’effetto di alcool, si era barricato in casa e rifiutava di aprire la porta.

All’arrivo degli agenti l’uomo, un perugino del ’74 residente in zona Colombella, appariva agitato e, ricondotto alla calma riferiva agli agenti di non voler più ospitare la madre ed il compagno di lei nella propria abitazione.

Date le circostanze, gli agenti verificavano l’assenza di armi nella disponibilità dell’uomo accertando che quest’ultimo deteneva un vecchio fucile, a suo dire di proprietà dello zio deceduto.

Ma dalle verifiche l’arma in oggetto non risultava essere stata mai denunciata e, quindi, detenuta del tutto illegalmente.

Sequestrato il fucile, l’uomo è stato denunciato per detenzione abusiva di armi.


Tv ASI

 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Informativa completa.

  
EU Cookie Directive Module Information