DSC 2759(UMWEB) Perugia. Una cerimonia molto partecipata quella che si è tenuta questa mattina alla Sala della Vaccara, in occasione della ricorrenza di San Sebastiano, patrono della Polizia Municipale, alla quale hanno preso parte il Sindaco Andrea Romizi, il comandante del Corpo Nicoletta Caponi, gli assessori Casaioli e Perari, la Vice Comandante Vitali e una rappresentanza dei Vigili urbani e i tanti ragazzi delle scuole partecipanti al concorso “Elisabetta Innocenzi”.


ATTIVITA’ DELLA POLIZIA MUNICIPALE 2018 - Nel corso dell’incontro, la stessa comandante Caponi ha fatto il punto dell’attività 2018. Tra le attività generali del corpo svolte l’anno scorso, l’accertamento di violazioni al codice della strada sono state 61.782 (in calo rispetto alle oltre 63 del 2017), 13.117 invece gli interventi gestiti dalla Centrale operativa (13.500 nel 2017). 709 le auto rimosse in sosta d’intralcio alla circolazione e 307 quelle per cui è scattato il fermo amministrativo. 69 le multe per guida in stato di ebbrezza. 296 gli accertamenti in materia di sicurezza urbana e decoro urbano. Sul fronte controlli, quelli sul commercio in sede fissa (esercizi di vicinato – medie e grandi strutture di vendita) sono stati 57, mentre quelli su area pubblica in forma itinerante 337 e 445 i controlli effettuati su pubblici esercizi e circoli privati. Complessivamente sono stati elevati 449 verbali per violazioni diverse dal C.d.S (commercio, pubblici esercizi, polizia amministrativa, ecc. ) e 30 sequestri (di cui 5 di merce contraffatta e 25 in materia di commercio).
In materia urbanistica ed edilizia la Polizia Municipale ha effettuato, nel 2018, 83 controlli, 42 in materia ambientale, 2.140 in materia di esposizione mezzi pubblicitari sulle strade o in vista di esse e 137 per occupazione di suolo pubblico.
Per quanto riguarda il rilascio dei permessi, si è assistito ad un incremento di quelli annuali, che nel 2018 sono stati 8.888 annuali, mentre nel 2017 erano stati 2.300 e ad una riduzione dei permessi giornalieri: 22.163 nel 2018 e 26.000 circa l’anno prima; 12.360, infine, gli accertamenti anagrafici. 124 i TSO eseguiti.
1.358 gli incidenti rilevati (contro i 1.146 dell’anno precedente), per i quali la elevata velocità resta la causa più frequente (324), seguita dalla mancata precedenza (161) e dal cambiamento di corsia/direzione (110). 57, quindi, gli incidenti provocati da guida in stato di alterazione, di cui 48 da alcol e 9 da stupefacenti.
Complessivamente, i 122 vigili attualmente in organico hanno svolto 1.428 ore di aggiornamento e 354 esercitazioni di tiro, mentre, in totale, i chilometri percorsi sono stati 454.779.
Tra le violazioni accertate al Codice della Strada, nel 2018 sono stati registrati 38.110 casi relativi all’art. 7 (regolamentazione della circolazione nei centri abitati), in calo rispetto ai 42.769 del 2017; 5.336 casi di violazioni degli articoli 157 (arresto, fermata e sosta dei veicoli)e 158 (divieto di fermata e sosta dei veicoli), anch’essi in calo rispetto all’anno precedente, quando le violazioni erano state 6.824; in aumento, quindi, sia le violazioni ai limiti di velocità (art. 142), salite a 971e quelle alla segnaletica stradale, passate dalle 8.009 del 2017 alle 9.144 del 2018.
“Quest’anno –ha detto la Comandante Caponi- è stata una festa di San Sebastiano in tono minore, ma non abbiamo voluto far mancare questa cerimonia perché è la parte più bella. Noi vigili siamo pochi e sempre di meno, ma ogni giorno ci mettiamo il cuore, in tutto ciò che facciamo.”
Un ringraziamento a tutto il Corpo proprio per l’impegno e la dedizione all’amministrazione e, quindi, alla città lo ha voluto tributare anche il Sindaco Romizi, che ha aggiunto: “Stiamo lavorando per restituire al Corpo le condizioni adeguate per lavorare al meglio, con un confronto che non parte da oggi e che, certo, i progressivi tagli dei Governi nazionali non hanno facilitato. E’ fondamentale che vengano sbloccati i fondi, non solo per questo, ma anche per altri servizi dell’ente.”
LE PREMIAZIONI - La cerimonia è stata anche l’occasione per consegnare i riconoscimenti per il servizio svolto al S. Ten. Valter Branda, all’Agente Emanuela Giorgettini e agli Esecutori Tecnici Massimo Olmetti e Sergio Trinari, dipendenti collocati a riposo durante il 2018. A consegnarli, con i ringraziamenti dell’amministrazione, è stato lo stesso Primo cittadino.
Infine, come ogni anno, sono stati assegnati i premi in buoni libro e materiale didattico alle prime cinque classi del concorso dedicato ad Elisabetta Innocenzi, figlia del maresciallo Ermanno Innocenzi, deceduta in un incidente stradale. Il concorso, riservato alle classi quarte delle scuole primarie, è consistito nella realizzazione di un elaborato grafico, sull’attività della Polizia Municipale.
Per questa edizione, si è classificata prima la 4A della Scuola Primaria “Falcone e Borsellino” di Perugia”, che ha ricevuto una borsa di studio di 800 euro; seconda classificata la 4A della Scuola Primaria “M.Lodi” di Mugnano (600 euro), mentre terza classificata è risultata la 4A della Scuola Primaria “Vittorio Trancanelli” di Cenerente (400 euro). Infine, quarte classificate ex equo, le classi 4A e 4B della Scuola Primaria “Colle Umberto” e la 4A della Scuola Primaria “Anna Frank” di Pila.
“San Sebastiano, con il suo martirio –ha spiegato la comandante Caponi ai bambini presenti- ci insegna la coerenza, ci insegna a non vergognarci mai di portare avanti le nostre idee.” Ha quindi ringraziato i ragazzi e le loro insegnanti per la condivisione del percorso didattico.
“E’ fondamentale –ha detto, invece, l’assessore alla Mobilità Casaioli- che le regole si imparino da piccoli, perché è con il rispetto delle regole che si fa crescere una comunità e voi bambini siete il nostro futuro, è su di voi che facciamo affidamento.”
L’iniziativa è stata resa possibile anche grazie al contributo di Autocarrozzeria Grifo di Enzo Ciabatta, Camep - Club Auto e Moto d’Epoca e Ina Assitalia.
La Polizia Municipale ha anche consegnato al Prof. Maurizio Caniglia, primario del reparto di Oncoematologia Pediatrica del Santa Maria della Misericordia di Perugia un assegno di 1.130 euro raccolti tra i dipendenti per la cura dei piccoli malati.


Tv ASI

 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Informativa completa.

  
EU Cookie Directive Module Information