scuolatenentemarinicorridoioIl risparmio in termini di consumi e rispetto dell'ambiente è realtà grazie a dei finanziamenti europei. Si consumeranno 36mila chili in meno di Co2, in bolletta risparmio di 15mila euro

(UMWEB) Bevagna Sono giunti al termine i lavori di efficientamento energetico dell'Istituto comprensivo “Tenente Ugo Marini” di Bevagna. La struttura è ufficialmente diventata un luogo più ecologico, sicuro, accogliente e capace di mettere in pratica delle vere e proprie economie per l'amministrazione comunale. I lavori sono frutto della collaborazione tra il Comune, nella figura dell'assessore Umberto Bonetti e dell'ingegnere montefalchese Stefano Falcinelli. E' stato proprio quest'ultimo a presentare in Comune un progetto per il miglioramento energetico dell'Istituto comprensivo “Tenente Ugo Marini”, con l'obiettivo di aderire a un bando europeo per il quale erano previsti finanziamenti riservati alle 10 migliori iniziative della Regione. Al bando hanno aderito più 100 concorrenti con diversi progetti di miglioramento energetico per gli edifici dei comuni di tutta l’Umbria. Il progetto bevanate, messo in pratica dall'ingegner Falcinelli, si è posizionato terzo per l'ottimo rapporto costi-benefici. In definitiva è stata migliorata la centrale termica, sostituendo un vecchio generatore da 600kw con due piccoli generatori a condensazione a cascata della potenza di 100kw ciascuno e con rendimenti energetici molto più alti rispetto a prima. Sono stati cambiati anche gli infissi con vetro termico e telaio in Pvc con alto isolamento termico. Nel telaio degli stessi infissi è stato inoltre inserito un “recuperatore” di calore ad alto rendimento. Questa innovazione permette di regolare in automatico la ventilazione all’interno delle aule fornendo aria sempre pulita e recuperando il calore dall’aria consumata: in poche parole si evita di aprire le finestre e perdere tutto il calore della stanza climatizzata. In ultimo sono state inserite delle pompe di calore con accumulo ad alto rendimento per l’acqua calda sanitaria nei bagni. I lavori sono stati eseguiti in tre mesi dalla ditta Sama di Roma, sotto la guida dell'ingegnere del Rup di Bevagna, Paola Ferri. In totale, il Comune di Bevagna ha ottenuto dal bando 144.981,89 euro. Si stima che l'efficientamento energetico dell'Istituto comprensivo porterà ad un risparmio annuo di 36.000 kg di Co2 ed un risparmio economico tra gas e luce di 15.500 euro. Insieme all'ingegner Stefano Falcinelli, al progetto ha collaborato anche l'ingegner Luigi Luccioli.


Tv ASI

 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Informativa completa.

  
EU Cookie Directive Module Information