UE FrauMusika w(UNWEB) Perugia. C’è un soffitto di cristallo, ancora oggi, una trappola silente, un “glass ceiling” che frustra l’impegno della persona a raggiungere i propri obiettivi – che siano la carriera professionale o anche il semplice raggiungimento della parità di diritti - in modo spesso strisciante, frapponendo barriere apparentemente invisibili e tuttavia insormontabili. Vittime di questa trappola sono sempre le minoranze più deboli della società, discriminate per la razza, il ceto sociale ma, anche e soprattutto per il sesso.

E’ “l’altra metà del cielo” che ad oggi, nonostante i notevolissimi passi in avanti guadagnati in tanti anni di sensibilizzazione, impegno e lotte in ogni ambito sociale e professionale, soffre un ingiustificabile divario di trattamento economico e di disuguaglianza di diritti in ambito professionale rispetto ai colleghi maschi.

Molto è stato fatto, insomma, ma moltissimo è ancora da fare. Specialmente in quei contesti tradizionalmente considerati maschili come la Composizione nel mondo della Musica Classica. Difficile, per ciascuno di noi, trovare un nome piuttosto popolare tra i compositori classici.

Negli ultimi anni figure femminili di straordinaria professionalità e spessore artistico hanno cominciato ad essere presenti ed a modificare il paesaggio della Musica d’Arte. La loro testimonianza, umana ed artistica, insieme con la loro Musica sono il più prezioso documento cui poter fare riferimento. Con la sensibilità ed il costante impegno che la distinguono, la Consigliera di Parità della Provincia di Perugia, Avv. Gemma Paola Bracco, ha voluto organizzare un evento di grande interesse culturale, artistico e sociale.

Giovedì 21 Dicembre, con inizio dalle ore 16, nello splendido Salone del Consiglio del Palazzo della Provincia, al culmine dell’acropoli perugina, si terrà l’incontro/spettacolo “FrauMusika”; ospiti d’eccezione, insieme con UmbriaEnsemble, due figure chiave del mondo musicale italiano: Ada Gentile e Rossella Spinosa. Protagoniste femminili di un mondo tutto declinato al maschile che attraversando percorsi diversi testimoniano entrambe con la propria arte che nessun traguardo è impossibile. Di Spinosa verrà eseguito l’audace “Not Far” per violino solo; di Gentile il toccante “Supplica a mia Madre” per Quartetto d’Archi e voce recitante (S. Esposito), su testo di Pasolini. Concluderà il pomeriggio il Concerto degli Auguri di UmbriaEnsemble (F. Parrino e C. Rossi- Violini; L. Ranieri- Viola; M. C. Berioli Violoncello). Un confronto/incontro aperto e luminoso tra i repertori classici e le nuove voci della Musica. Sempre più spesso felicemente femminili.


Tv ASI

 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Informativa completa.

  
EU Cookie Directive Module Information