il trittico della velocit il corsa 1927.jpgLarge(UMWEB) Perugia. Il prossimo 25 settembre a partire dalle ore 16.30, al Museo civico di Palazzo della Penna che ospita permanentemente le opere di Gerardo Dottori e di altri futuristi umbri, si terrà un incontro, organizzato con la collaborazione dell’Associazione culturale “Archivi Gerardo Dottori”, nel corso del quale verranno illustrati gli esiti inediti delle indagini diagnostiche non invasive effettuate con l’ausilio delle strumentazioni portatili del Molab (laboratorio mobile per le indagini non invasive sulle opere d'arte dell'Università degli Studi di Perugia), all’interno di un progetto promosso dall’Istituto di Scienze e Tecnologie Molecolari – ISTM Consiglio Nazionale delle Ricerche con il Centro di Eccellenza SMAArt, il Laboratorio di Diagnostica di Spoleto e l’Istituto Nazionale di Ottica del CNR.


In questa occasione, verranno presentate anche due opere di Gerardo Dottori, gentilmente concesse in prestito da collezionisti privati - Morte dei giganti, tempera su tavola (1938) e Progetto per un Aeronave Dirigibile, acquerello su carta (1919) - che sarà possibile ammirare fino al 6 gennaio 2019 all’interno della sezione “I Dottori ritrovati”, nata con l’idea di favorire un proficuo confronto con il nutrito corpus di opere presenti in forma stabile nonché un’occasione di studio e di promozione del Futurismo umbro.
Per arricchire ulteriormente la raccolta di Palazzo della Penna, dedicata al maggiore artista perugino del XX secolo, il Museo civico di Palazzo della Penna acquisirà inoltre in comodato, da proprietario privato, un corpus di opere di Alfredo Innocenzi, poliedrica figura di scultore, pittore, decoratore e progettista di interni di origine ternana che, nella Capitale degli anni Trenta, si accostò al Futurismo, aderendo alla compagine del “Blocco dei Futursimultanisti”.
Della raccolta di Palazzo della Penna, riallestita di recente, fanno parte oltre ad alcuni celebri capolavori di Gerardo Dottori, tra i quali il “Trittico della velocità”, “Incendio città”, “Autoritratto” anche altre opere in deposito da istituti culturali, enti e privati collezionisti.
La presentazione sarà seguita da una visita guidata.


Tv ASI

 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Informativa completa.

  
EU Cookie Directive Module Information