Steelwind Chamber Saxophone Quartet Copertina(UNWEB) Castiglione del Lago,   – Gran finale per la quindicesima edizione del Festival di Musica Classica di Castiglione del Lago. Martedì 3 settembre la rassegna va a Pozzuolo Umbro, nella splendida cornice del giardino di Villa Nazarena, come ormai avviene da oltre dieci edizioni, unico concerto gratuito.


Villa Nazarena è un centro socio-riabilitativo ed educativo che accoglie persone adulte con deficit psicofisici e intellettivi: «Ogni anno portiamo il Festival a Pozzuolo - ha spiegato la Direttrice Artistica Marzia Crispolti Zacchia – anche per avvicinare l’ascoltatore al mondo della disabilità: noi pensiamo che la musica abbia un valore universale e può, e deve secondo me, essere offerta a tutti».
A Villa Nazarena si esibiranno gli “Steelwind Chamber Saxophone Quartet” un ensemble toscano nato nel 1983 a seguito di un esperimento condotto da quattro musicisti che condividono lo stesso desiderio: essere in grado di esprimere la loro natura "non purista". Il quartetto è composto da Iacopo Sammartano (soprano saxophone), Davide Vannuccini (alto saxophone), Andrea Lucchesi (tenor saxophone) e Roberto Frati (baritone saxophone). Nelle mani di SteelWind, il sassofono diventa uno strumento fuori dal tempo, con un timbro e una sonorità che consente loro di suonare liberamente in qualsiasi genere, vecchio e nuovo. Alla base di questo gruppo c'è una solida base nella musica classica ed esperienza con direttori di fama mondiale come Chung, Muti, Berio, Pretre, Bartoletti, Bychkov, Mehta, Leitner. Hanno collaborato con l'orchestra del "Maggio Musicale Fiorentino", l'Orchestra Regionale Toscana "ORT" e con l'orchestra sinfonica "RAI" di Torino. Il gruppo ha incontrato la musica contemporanea nell'anno del "Cantiere Internazionale d'Arte" a Montepulciano con Henze e gli stili d'avanguardia di Globokar. Successivamente prese forma un progetto dedicato al rock progressivo degli anni Settanta, riscosso sia dalla critica che dal successo pubblico. Originalità, violazione delle regole e versatilità hanno portato il gruppo a ricevere numerosi premi prestigiosi tra cui: "A. Piazzolla" di Castelfidardo, "Kawai" di Tortona, "Rospigliosi", "Sanguinetto", "Riviera del Conero", "Ufam" di Parigi, "Rovere d'oro", "Perugia Classico", "TIM". I membri del gruppo hanno registrato per Nuova Era, Amiata Records, Pentaphon, Videoradio, Le Vele, Forrest Hill Records, Rain Records, Hit Records, ONK Music, EMA Records, Smilax.
A Villa Nazarena gli Steelwind proporranno il concerto “Sax seasons” che sarà aperto dall’“Overture del Flauto Magico” di Wolfgang Amadeus Mozart: a seguire “L’inverno” di Antonio Vivaldi, l’“Overture del Barbiere di Siviglia” di Gioachino Rossini, “Zita” e “Escualo” di Astor Piazzolla, “Visit” di George Gershwin, “Dream of you (per Riviera)” di Roberto Frati e infine “Song for Tony” di Michael Nyman.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Informativa completa.

  
EU Cookie Directive Module Information