Pan Opera FestivalGiovedì 5 settembre alle 21 nello storico teatro ‘Cesare Caporali’ di Panicale

Trama: due cantanti si raccontano aneddoti ed esperienze personali dello stravagante mondo della lirica

(UNWEB) – Panicale,  – Conto alla rovescia per il primo dei tre spettacoli in programma al Pan Opera festival di Panicale: giovedì 5 settembre alle 21, infatti, nello storico teatro ‘Cesare Caporali’ va in scena ‘I Disastri all’Opera 2.0, delirio lirico-teatrale’, gala lirico che narra i ‘disastri memorabili’ nella storia del teatro operistico (musiche di Pergolesi, Mozart, Rossini, Verdi, Bizet e Puccini). Lo spettacolo va a sbirciare dietro le quinte dove due cantanti di lunga carriera, durante un concerto, si ritrovano a raccontarsi storie, aneddoti ed esperienze personali sulla difficile vita di un cantante nello stravagante mondo della lirica e sui pericoli insiti nella mise en scène di un’opera. Un elenco interminabile di sciagure avvenute durante uno spettacolo e raccontate in una situazione metateatrale, sulla quale ruota l’intera rappresentazione ricca di arie celebri eseguite dal soprano Tullia Maria Mancinelli, dal mezzosoprano Veronica Filippi, dal baritono Cuneyt Unsal e dai due tenori ‘conduttori’ Antonio Feltracco e Filippo Pina Castiglioni. La regia è affidata a Valerio Bufacchi con al pianoforte il maestro Sabina Belei. A precedere lo spettacolo, alle 19.30, un’insolita e piacevole presentazione a cura del regista e degli artisti coinvolti.

“L’Opera lirica – ha spiegato il regista Virgilio Bianconi, direttore artistico del festival e presidente dell’associazione culturale TéathronMusikè, che lo organizza – pur essendo una delle espressioni artistiche più elevate, a volte si prende troppo sul serio mentre con questo spettacolo è bello semplicemente ridere di alcune banali sventure. Narrare un disastro veramente avvenuto durante uno spettacolo non può che generare un delirio: uno scivolone in pubblico, un errore madornale, una dimenticanza, possono trasformare una tensione emotiva e la poesia di un’aria in una sonora risata del pubblico”.

I due conduttori dello spettacolo, i tenori Feltracco e Castiglioni, hanno al proprio attivo più di trent’anni di carriera nei teatri più prestigiosi del mondo e molte delle sventure narrate le hanno vissute personalmente. Inoltre, si rivelano eccellenti attori nei ruoli di comico e spalla che sotto la guida del regista Valerio Bufacchi costituiscono una vera carica esplosiva di divertimento.

La serata si concluderà con un brindisi assieme agli artisti. Per prenotare è possibile inviare una e-mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. oppure telefonare al 351.9442515.

Il festival, realizzato grazie al sostegno della Fondazione Cassa Risparmio di Perugia e il contributo del Gal Trasimeno-Orvietano, proseguirà con il secondo appuntamento sabato 14 e domenica 15 settembre con l’opera-intermezzo ‘Livietta e Tracollo’ di Giovan Battista Pergolesi in un nuovo allestimento firmato dal regista veneziano Marco Bellussi, con le originali scenografie dell’architetto Fabrizio Beretta e i costumi di Carlos Tieppo, una delle prestigiose firme del Gran teatro La Fenice di Venezia. Direttore e concertatore al Clavicembalo Nicola Lamon, giovane concertista di musica antica e organista della Basilica di san Marco in Venezia.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Informativa completa.

  
EU Cookie Directive Module Information