prato(UNWEB) Un affezzionato giovane lettore ci ha mandato questa poesia.

 

 

 

 

 

 

 

 

Nel grande prato

In erba,

le gocce di rugiada mattutina

e i tuoi timidi passi femminei,

nel grande prato incolto.

E’ notte amore…

Una notte di mezz’ estate,

con una grande luna piena nell’ infinito cielo stellato.

Le stelle e’ si…

Le vorrei contare con te,

inseguendo col pensiero

quel biondo pegaso

che sfodera le sue ali argentate inchinando il suo sublime capo

e volgendolo al plenilunio, cavalcando maestosamente immensi campi arati.

La notte ci è compagna di un avventura adolescenziale.

Gli uccelli mormorano sinfonie a noi sconosciute.

I grilli mi fanno intuire dal loro lamentoso cantico

Una sorta di scomposta marcetta.

Le foglie degli alberi raccolte da un fruscio di vento ,

si spargono come coriandoli.

Gli alberi pulsano violentemente la loro linfa vitale,

e tu sei sempre con me.

D’un tratto un chiarore riscalda i nostri cuori;

E’ già alba è già mattina

E siamo sempre in due a sentirlo.

Corriamo insieme, scalzi sul nostro grande prato,

come due ermellini.

Nessuno ci insegue. Nulla rimane

In erba

 

Federico Bogna

 

 

Foto di Roberto Bellasio da Pixabay

 

 

 

 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Informativa completa.

  
EU Cookie Directive Module Information