(UNWEB) Perugia– Per la campagna 2017/2018 dell’Ocm (Organizzazione comune di mercato) Vino, il programma di sostegno del settore, le imprese vitivinicole dell’Umbria potranno contare su maggiori risorse per interventi a favore della loro competitività e innovazione. Su proposta dell’assessore regionale all’Agricoltura, Fernanda Cecchini, la Giunta regionale ha approvato, a questo scopo, la rimodulazione delle risorse finanziarie assegnate alla Regione Umbria con decreto del Ministero delle politiche agricole per un importo complessivo di circa 5,8 milioni di euro.


“Al mondo del vino umbro vogliamo continuare ad offrire le migliori opportunità per innovarsi e rafforzare le sue posizioni sul mercato nazionale e internazionale – sottolinea l’assessore Cecchini – Abbiamo perciò apportato alcune modifiche al riparto delle risorse, adeguando la dotazione delle singole misure in base alle esigenze e alla domanda espressa dal settore umbro e puntando sui fattori strategici. In particolare, abbiamo triplicato le risorse assegnate alla misura Investimenti, innalzandole a oltre 2,7 milioni di euro e abbiamo aumentato di oltre 400mila euro le risorse a sostegno degli interventi per la promozione sui mercati dei Paesi terzi, che ora ammontano a oltre 1,7 milioni di euro”.
“Negli ultimi anni – rileva l’assessore – c’è stato un trend costante di crescita degli investimenti realizzati nelle cantine, come dimostra anche la quantità degli aiuti erogati per investimenti in impianti di trattamento, infrastrutture vinicole e strutture e strumenti di commercializzazione del vino tanto che le risorse previste dal decreto ministeriale, circa 970mila euro, sono insufficienti per garantire la copertura finanziaria dei pagamenti a saldo delle domande di aiuto biennali presentate nell’annualità 2016/2017, che superano 1,6 milioni di euro. Il plafond è stato quindi aumentato fino a 2 milioni e 740mila euro, prelevando le risorse da altre misure del programma di sostegno e prevedendo anche una cospicua quota per le nuove domande per l’annualità 2017/2018”.
“L’altro incremento riguarda la misura della promozione sui mercati dei Paesi terzi che è strategica – rileva – per la competitività delle aziende vitivinicole umbre, soprattutto per conquistare o consolidare nuovi mercati di esportazione. Attingendo anche in questo caso ad altre misure, abbiamo destinato alla promozione le risorse necessarie per finanziare tutte le domande pervenute, per un totale di circa 1 milione e 720mila euro. Considerato che l’istruttoria delle domande è ancora in corso, abbiamo stabilito che eventuali economie saranno impiegate per l’attuazione della misura Investimenti nella quale confluiranno anche eventuali economie di spesa della misura per la promozione sui mercati dei Paesi terzi”.
In base alla rimodulazione, ammonta infine a oltre 1,3 milioni di euro la dotazione della misura “ristrutturazione e riconversione dei vigneti”, importo con il quale “vengono finanziate tutte le 61 domande di sostegno presentate per l’annualità 2017/2018 e risultate ammissibili per interventi di rinnovamento e razionalizzazione degli impianti viticoli destinati alla produzione di vini di qualità”.
La Giunta regionale ha approvato, inoltre, i criteri per l’attuazione della misura “Investimenti” per l’annualità 2017/2018, dando avvio alla procedura per l’apertura del bando.


Tv ASI

 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Informativa completa.

  
EU Cookie Directive Module Information