Paparelli(ASI) "Accrescere la competitività delle imprese commerciali e artigianali presenti nei centri storici di Perugia e Terni, attraverso investimenti innovativi, utili a rilanciare il settore grazie a progetti comuni che mettono insieme sinergie e potenzialità attrattive": così l'assessore regionale al commercio, Fabio Paparelli, ha spiegato le finalità del bando pubblico per la concessione di contributi per le imprese commerciali e artigianali costituite in Centri commerciali naturali (Cnn) nei centri storici delle due città capoluogo.

"La trasformazione degli spazi urbani, i nuovi insediamenti residenziali e lo sviluppo di nuove forme commerciali aggregate, come i grandi centri commerciali 'artificiali', hanno introdotto modificazioni sociali tali da impoverire i nostri centri storici – ha sottolineato l'assessore. Il centro commerciale naturale servirà ad innescare un processo virtuoso, pubblico e privato, tale da invertire questa tendenza".
Sono a disposizione finanziamenti regionali per complessivi 2 milioni di euro per le imprese del commercio e 200 mila euro per quelle artigiane, equamente ripartiti tra le due città, con l'obiettivo di sostenere sia i progetti comuni proposti dal Ccn, sia i progetti singoli delle imprese aderenti, complementari a progetti comuni e coerenti con quello di costituzione del Ccn.
"Concretamente – ha spiegato Paparelli – i Ccn, realizzati nelle aree individuate dai Comuni nei centri storici di Perugia e Terni, si presenteranno come luoghi ben definiti, con specifici portali di ingresso ed adeguata segnaletica. E' prevista la realizzazione di marchi, brand, loghi e materiale informativo e promozionale che consentirà ai consumatori di riconoscere gli esercizi che ne fanno parte. L'installazione di strumentazioni tecnologiche permetterà il controllo e la sicurezza degli spazi commerciali e delle aree interessate. Sarà inoltre possibile – ha aggiunto l'assessore - realizzare software per la fatturazione elettronica e fidelity card, carte convenzionate o altri sistemi innovativi di fidelizzazione dei consumatori e degli ospiti delle strutture turistico-ricettive della città, così come avvalersi del POS Mobile per pagamenti elettronici, attraverso smartphone o carte contactless. Sistemi per l'accesso Wi-Fi gratuito a Internet e per la realizzazione di portali web per il commercio elettronico si aggiungono al quadro degli interventi ammessi a finanziamento. Ciò supporterà le imprese umbre nella sfida dell'E-commerce. Infatti sono ancora pochi in Umbria gli esercizi attrezzati rispetto al mercato virtuale e ciò in una regione che è invece fra le prime in Italia per numero di compratori on line".
"Anche sul fronte degli open data – ha aggiunto l'assessore – i Ccn saranno luogo di sperimentazioni innovative, con informazioni sugli esercizi commerciali e artigianali aderenti, orari, prezzi, servizi e accessibilità per lo sviluppo di APP e servizi web, in coordinamento con i dati aperti del Comune sull'area del CCN (ZTL, parcheggi, servizi di trasporto pubblico, orari servizi comunali ecc.). Sono infine previsti investimenti – ha concluso Paparelli - per realizzare e attivare, in collaborazione con le pubbliche amministrazioni, servizi logistici comuni per il trasporto di persone e merci, per la mobilità (noleggio per "car-sharing", "park & ride")".
Il bando prevede un contributo pubblico a fondo perduto in conto capitale (regime "de minimis") nel limite massimo del 60% dell'investimento ammesso per i progetti comuni e del 50% dell'investimento ammesso per i progetti singoli. Le richieste di contributo dovranno essere presentate da almeno 30 piccole e medie imprese che, alla data di presentazione della domanda, esercitano attività commerciale o artigianale nelle aree dei centri storici di Perugia e Terni. Imprese singole o associate, comunque aderenti al medesimo Centro commerciale naturale, costituito o costituendo. A pena di esclusione, il progetto generale di ciascun Ccn deve prevedere almeno cinque progetti comuni riguardanti i sistemi per l'accesso Wi-Fi gratuito a Internet, il portale web per il commercio elettronico e/o per la promozione, la fidelity card, marchi, brand, loghi, elementi caratteristici e distintivi, portali di ingresso.
Il bando, approvato dalla Giunta regionale e frutto di un ampia partecipazione con le associazioni di categoria, verrà pubblicato il prossimo 28 novembre nel Bollettino Ufficiale della Regione Umbria nr. 55.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Informativa completa.

  
EU Cookie Directive Module Information