3422894449 64d764150b o(UMWEB) Perugia. Il terzo giorno del Festival prevede 81 eventi suddivisi per tematiche in diverse categorie: panel discussion, #ijf18talk, incontri, libri, dirette, presentazioni, fotogiornalismo, disinformazione, tech & social media, documentari, community & fiducia, crisi umanitarie, Tutti a scuola!, data journalism, #UsToo, media sotto attacco, a teatroworkshop.

Saranno due quest’anno i Talk affidati a personalità del mondo dei media molto diverse tra loro, che porteranno al Festival le loro storie, le loro esperienze, le loro riflessioni.

Venerdì sul palco della Sala dei Notari, alle ore 12, ci sarà Jay Rosen professore associato all'Istituto di Giornalismo Arthur L. Carter (New York University), uno dei leader del giornalismo partecipativo, con l’#ijf18talk dal titolo Fare giornalismo è conquistare la fiducia dei lettori. Modera Mathew Ingram chief digital writer Columbia Journalism Review.

Alle ore 14 al Teatro della Sapienza, parleremo del Reddito di base universale e del conseguente e radicale ripensamento del lavoro, del benessere, della libertà promosso dall’economista Guy Standing SOAS University of London, cofondatore e uno dei presidenti onorari di Basic Income Earth Network, ONG internazionale che promuove il reddito di base. A dialogo con Alessandro Gilioli de L'Espresso.

Il 16 ottobre 2017 un’autobomba uccide a Malta la giornalista investigativa Daphne Caruana Galizia. In anteprima al Festival la proiezione del docufilm Daphne, firmato da Carlo Bonini e da Giuliano Foschini di La Repubblica, che attraverso testimonianze e documenti racconta chi era Daphne, chi l’ha uccisa, a chi faceva paura la sua voce, indagando sul movente di un omicidio politico i cui mandanti restano ancora nell’ombra (evento a cura di La Repubblica e 42° Parallelo).

Insieme agli autori del docufilm, alle ore 21 nella Sala dei Notari, anche Jason Azzopardi avvocato e politico e Mario Calabresi direttore La Repubblica.

Indagare sui legami fra crimine organizzato e Governi: gli omicidi di Daphne Caruana Galizia e Ján Kuciak: alle ore 16.30 nella Sala dei Notari, affronteremo il tema della sicurezza dei giornalisti che si avvicinano al cuore corrotto dei meccanismi del potere. Con Corinne Vella sorella di Daphne Caruana Galizia, Peter Bardy direttore Aktuality.sk, Carlo Bonini, Maria Gianniti TG1 e Alan Rusbridger direttore Lady Margaret Hall Univ. di Oxford.

Alle 12 al Teatro della Sapienza a dibattito Malek Adly avvocato diritti umani (via Skype), Maria Gianniti, Declan Walsh corrispondente al Cairo The New York Times sul tema L’Egitto di Al-Sisi, tra elezioni, repressione e caso Regeni.

Ci sarà anche quest’anno -immancabile dalla prima edizione di IJF del 2006- il direttore de Il Fatto Quotidiano Marco Travaglio nell’incontro-spettacolo B. come basta!, sul palco del Teatro Morlacchi alle ore 21.

Incontreremo Roberto Recchioni, sceneggiatore e soggettista per il fumetto e il cinema, illustratore, critico, personalità web, sul palco del Teatro della Sapienza, alle ore 18 insieme a Luca Valtorta La Repubblica, per presentare il suo ultimo libro “La fine della ragione” (Feltrinelli Comics, 2018); Alessandro Di Battista con il suo “Meglio liberi. Lettera a mio figlio sul coraggio di cambiare” (Rizzoli, 2017), alle 18 nella Sala dei Notari insieme ad Alessio Viola Sky TG24; Pierluigi Pardo con il suo libro “Lo stretto necessario” (Rizzoli, 2017) alle ore 19.30 nella Sala dei Notari, insieme al giornalista del Corriere della Sera Tommaso Labate; e parleremo di mafia, politica e giustizia con Lirio Abbate vicedirettore L'Espresso e Peter Gomez direttore ilfattoquotidiano.it e FQ MillenniumM (ore 14 Sala dei Notari).

torna a IJF Madhav Chinnappa direttore strategic relations Google per parlare di Google News Initiative e di come costruire insieme il futuro del giornalismo, alle 15.15 nella Sala dei Notari, con Jane Barrett global head of multimedia Reuters.

Sembra completamente finita la storia d'amore tra Facebook e il business delle notizie. Siamo noi? Sono loro? È per qualcosa che abbiamo detto? Ha importanza? Alle 9.30 al Teatro della Sapienza, un panel per affrontare la travagliata storia d'amore tra editori e il più grande social media al mondo, con Mario Calabresi direttore La Repubblica, Raju Narisetti CEO Gizmodo Media Group, Aron Pilhofer Temple University e Vivian Schiller membro Scott Trust.

           

Tra i moltissimi panel discussion da segnalare: La rete dei populismi: dall'Europa all'America con Leonardo Bianchi VICE Italia, Carola Frediani La Stampa, Jason Horowitz The New York Times e Jacopo Iacoboni La Stampa (ore 9.30 Palazzo Sorbello); Panico da tecnologia: ma è davvero il nemico? Con Madhav Chinnappa, Jeff Jarvis City University di New York, Tanit Koch ex direttrice Bild, Alan Rusbridger e Jillian York Electronic Frontier Foundation (ore 10.30 Sala dei Notari); Viaggio nel voto: le elezioni 2018 tra tv e social con Lorenzo Pregliasco cofondatore YouTrend, Alessandra Sardoni Omnibus LA7 e Mario Sechi direttore WE Magazine (ore 15.15 Teatro della Sapienza).

In che modo alcune delle fondazioni più importanti al mondo dedicate al supporto di media e giornalismo decidono chi o cosa finanziare? Ne parleremo con Miguel Castro senior officer Bill&Melinda Gates Foundation, Molly de Aguiar direttrice News Integrity Initiative, Stephanie Reuter direttrice Rudolf Augstein Foundation, Adam Thomas direttore European Journalism Centre e Nienke Venema direttrice Stichting Democratie en Media (ore 9.30 Hotel Brufani Sala Raffaello).

In Egitto, Siria, Libia e Tunisia essere giornalisti è diventata un'impresa ardua, con rischi quotidiani per l'incolumità. Ma, dopo la Primavera Araba e le speranze senza precedenti per la libertà di stampa, è difficile tornare di nuovo a nascondersi dietro un muro. I giornalisti protagonisti dell’incontro Strategie di sopravvivenza per giornalisti in Medio Oriente, Wael Abdel-Fattah fondatore Medina, Lina Attalah cofondatrice e direttrice Mada Masr, Lina El Wardani Ahram Online e Bel Trew The Times, parleranno delle tecniche impiegate per proteggersi dal rischio dell'incarcerazione e per seguire le storie sul campo (ore 14 Centro Servizi G. Alessi).

E ancora, con Roberto Bernabò vice direttore Il Sole 24 Ore, Andrew DeVigal Università dell'Oregon, Carlos Nunez Murias direttore generale Grupo Henneo, Marco Pratellesi condirettore Agi, Massimo Russo managing director GEDI Digital e Alessandro Vento CEO D-Share, vedremo come software, strumenti, architetture e algoritmi supportano la produzione editoriale e consentono un pubblico più ampio (evento organizzato e sponsorizzato da D-Share, ore 10.30 nella Sala del Dottorato).

Incontreremo Alessia Rafanelli e Pablo Trincia i co-autori della docu-serie investigativa Veleno: l'altra verità nel paese dei bimbi perduti, un lavoro giornalistico costruito in tre anni di ricerche e indagini condotte per gettare nuova luce su una vicenda oscura agghiacciante. Modera il giornalista Alessio Jacona (ore 12 nella Sala della Vaccara).

I grandi media e la "disruption" digitale: un incontro per approfondire alcune tra le migliori pratiche di trasformazione organizzativa, stabilendo una roadmap per fronteggiare la disruption digitale, con Renée Kaplan The Financial Times, Lucy Kueng Google Digital News senior research fellow RISJ, David Levy direttore Istituto Reuters, Inga Thordar direttrice CNN Digital International (ore 09.30 Sala del Dottorato).

Le presentazioni di libri: alle ore 18 nella Sala della Vaccara, “Non sono razzista, ma. La xenofobia degli italiani e gli imprenditori politici della paura” (Feltrinelli 2017) di Luigi Manconi coordinatore dell’UNAR e “Stanotte guardiamo le stelle” (Feltrinelli 2016) dello scrittore Ali Ehsani.

Alle 17 nel Salone d'Onore di Palazzo Donini, la giornalista e scrittrice Ritanna Armeni con il suo “Una donna può tutto. 1941: volano le Streghe della notte”, a dialogo con la presidente Regione Umbria Catiuscia Marini.

Come usare dati e fact checking per affrontare il tema della migrazione a scuola? Il numero di stranieri presenti in Italia è di circa l’8 per cento della popolazione mentre il tasso di “immigrazione percepita” varia dal 20 al 30 per cento. È importante quindi affrontare il fenomeno, soprattutto a scuola, utilizzando strumenti, dati e risorse che possano aiutare docenti, genitori e adulti a parlare di migrazioni attraverso l’analisi di dati oggettivi. Con Antonella Napolitano direttrice comunicazioni CILD (ore 14 Hotel Brufani Sala Perugino, dedicato a docenti e genitori).

#UsToo: abusi sessuali, minacce di genere e libertà di stampa, un dibattito con Susan McKay giornalista e scrittrice, Jina Moore The New York Times, Alexis Okeowo The New Yorker, Bruce Shapiro direttore Dart Center for Journalism & Trauma (evento organizzato in collaborazione con Dart Center for Journalism and Trauma, ore 10.45 Hotel Brufani Sala Raffaello).

Tra i numerosi workshop: Masterclass in Google Maps con Matt Cooke head of partnerships & training Google News Lab (ore 12 Hotel Brufani Sala Raffaello); Whistleblower. Storia di un'inchiesta interna al Sole 24 Ore con Nicola Borzi Il Sole 24 (ore 15 Sala delle Colonne, Palazzo Graziani); Giornalisti sotto attacco: come reagire con Kadar Fayyad Spark, Tirana Hassan Amnesty International e John Nery condirettore Philippine Daily Inquirer (ore 15.15 Palazzo Sorbello).

A cura di Facebook: Storytelling con i video su Facebook con Livia Iacolare head of media partnerships Facebook Italy (ore 16.45 Hotel Brufani Sala Raffaello) e CrowdTangle in redazione: come scoprire le notizie sui social ed elaborare una strategia per i propri contenuti con James Morgan CrowdTangle EMEA e Asha Phillips head of partnerships CrowdTangle APAC (ore 14 Hotel Brufani Sala Raffaello).

Professione fotoreporter: storie, strumenti e nuovi linguaggi, un laboratorio organizzato in collaborazione con AGF, Agenzia Giornalistica Fotografica e tenuto da Luigi Narici fotoreporter e videomaker, Flavia Scalambretti fotografa e social media expert, Enrica Scalfari CEO AGF e fotografa, Alessandro Serranò fotoreporter (ore 16 Sala delle Colonne, Palazzo Graziani).

Alle ore 9.30 al Centro Servizi G. Alessi l’incontro dal titolo Scintille durante il quale i ricercatori del Reuters Institute for the Study of Journalism (Università di Oxford) presentano i loro studi: dalla violazione dei diritti umani in Turchia, al giornalismo investigativo nell'Africa meridionale, alla narrazione visiva su mobile, al data journalism in piccole redazioni, al giornalismo ambientale, fino agli effetti della disruption digtale nelle redazioni in Kenya.

In diretta dal Festival: Radio anch'io – Radio Rai 1 condotto da Giorgio Zanchini (ore 7.30 Hotel La Rosetta); Gioco a Premier condotto da Gerardo Greco direttore Radio 1 (ore 11 Hotel La Rosetta); Stampa e regime con Massimo Bordin, la leggendaria rassegna della stampa quotidiana di Radio Radicale (ore 7.30 Sala Perugino Hotel Brufani).

Eventi in live streaming - Tutte le sessioni saranno trasmesse in diretta sul sito, nella scheda di ogni evento, sul canale YouTube e sulla piattaforma video di IJF, dove è possibile seguire gli eventi in diretta oppure on demand, con l’archivio delle edizioni passate.

Per consultare l’intero programma della giornata e del festival: qui

Il programma può subire variazioni indipendenti dalla volontà dell’organizzazione.


Tv ASI

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Informativa completa.

  
EU Cookie Directive Module Information