nazionaleItalianaJazzisti(UNWEB) Narni. Il 7 settembre alle ore 22:00 la Nazionale Italiana Jazzisti salirà sul palco per beneficenza in occasione della festa della Madonna del Ponte a Narni Scalo, una delle feste più importanti e sentite nel territorio che attraverso iniziative religiose, culturali, artistiche, sportive e musicali, festeggia la Natività di Maria.

All’esterno del Santuario della Madonna del Ponte la Nazionale Italiana Jazzisti schiererà una “squadra” di musicisti, eccellenze del panorama jazz italiano: Lucrezio De Seta, Giulio Maschio, Antonio Del Sordo, Leonardo De Lorenzo, Alessandro Cefalì, Carlo Mezzanotte, Pierpaolo Borgia, Maurizio Grondona, Roberto Fuccelli, Luca Ciarla, Vittorio Cuculo, Francesco Venerucci e la splendida voce di Claudio Pantaleone. 

Sul palco con la Nazionale anche il jazz al femminile con la fisarmonicista Valentina Cesarini.

Il repertorio sarà all’insegna dell’intrattenimento, dal jazz al pop d’autore passando per i classici di tutti i tempi.

Ancora una volta la Nazionale ha risposto all’invito per una buona causa, la raccolta fondi per “Atypical Equality Project” che nasce dalla situazione dei portatori di handicap in Uganda, particolarmente difficile nelle zone rurali dove la povertà supera di gran lunga i livelli di guardia. In queste zone sono presenti molti disabili di tutte le età che non hanno alcun tipo di presidi (attrezzature tipo carrozzelle, etc.) e assistenza sociale. In questa occasione sarà la musica a fare in modo di raccogliere quanto più possibile per riuscire ad acquistare le carrozzelle da inviare ad alcune diocesi presenti in Uganda.

La Nazionale Italiana Jazzisti tornerà nuovamente a Narni il 3 novembre prossimo, questa volta sul campo da calcio dove sfiderà la squadra ItalianAttori composta da grandi nomi della televisione e del cinema italiano. Sarà questa l’occasione per raccogliere fondi per le malattie infantili.

Un ringraziamento speciale a Monsignor Piergiorgio Brodoloni, Rettore del Santuario della Madonna del Ponte e Carlo Angeletti che hanno dato alla Nazionale Italiana Jazzisti l’opportunità di mettersi al servizio della solidarietà.

La Nazionale Italiana Jazzisti Onlus nasce nel 2013 grazie a due operatori del settore che incontrandosi rivelano il loro sogno comune: una nazionale del jazz italiano: “Togliamoci gli strumenti e mettiamoci gli scarpini”. Detto fatto, il sogno pian piano diventa realtà. Nel luglio 2013, proprio il giorno dell'inaugurazione dell'Umbria Jazz Festival, una bozza di quella che attualmente è una realtà viva, entusiasta e felice scende in campo nel mitico stadio Curi di Perugia, e incontra la Nazionale Italiana Cantanti.

Da quel giorno tante partite sono state giocate e altrettanti concerti sono stati organizzati ma la vittoria più grande è stata quella di aver raccolto circa 75 mila Euro devoluti interamente ad associazioni sparse in tutto il territorio italiano. Proprio per poter devolvere direttamente gli incassi la Nazionale si è costituita Onlus.

Fanno parte della Nazionale Italiana Jazzisti nomi noti del Jazz italiano, a cominciare dai Presidenti onorari Franco D’Andrea, Enrico Intra e Enrico Pieranunzi e ancora Paolo Fresu, Max Paiella, Attilio Di Giovanni Roberto Gatto, Gianluca Petrella, Fabrizio Bosso, Javier Girotto, Stefano Di Battista, Rosario Giuliani e molte stelle del nostro panorama musicale Jacopo Ferrazza, Lucrezio De Seta, Reinaldo Santiago, Daniele Sorrentino, Alessandro Presti e Walter Ricci.


Tv ASI

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Informativa completa.

  
EU Cookie Directive Module Information