Todi Fiorita Piazza del PopoloDal 20 al 22 maggio nel centro storico di Todi cinquanta espositori per la mostra mercato di florovivaismo. Novità dell’edizione 2016 lo spazio dedicato a “Biodiversità e territorio”

(ASI) Todi, Ai nastri di partenza la nona edizione di “Todi Fiorita”, affermato appuntamento del florovivaismo specializzato in programma venerdì 20, sabato 21 e domenica 22 maggio 2016 nelle piazze e negli angoli più suggestivi del centro storico di Todi. L’evento, organizzato dall’Associazione Verdetodi e dal Comune di Todi, si è guadagnato in Umbria, e non solo, uno spazio di sicuro prestigio, mostrando di saper tenere insieme un’offerta di qualità con l’animazione di un ambiente urbano ricco di storia e di bellezza.

I dettagli del programma sono stati illustrati questa mattina nella Sala della Giunta Comunale di Todi dal presidente dell’Associazione Verdetodi Luigi Frassineti e dall’Assessore al Turismo Andrea Caprini.

LA MOSTRA-MERCATO - Quest’anno saranno cinquanta gli espositori chiamati a esibire il meglio del florovivaismo, del giardinaggio e delle produzioni tipiche e artigianali.
La straordinaria varietà della natura e dell’ingegno in mostra vale una visita senza fretta: vertiginosi cromatismi di fiori, piante ornamentali e rampicanti, erbe aromatiche e officinali, fiori dai nomi cavati dai libri segreti della Compagnia dell’Anello (Asterischi, Mecardonie, Aristolochie...) o della saga di Henry Potter (Plectranthus, Thunbergia, Dianthus perman); rose rare ed elegantissime, bulbi, piante grasse, oli essenziali, profumi, soluzioni di arredo e di architettura verde, accessori per il giardino. E non mancano le proposte dell’agricoltura di “custodia”: legumi non comuni, antichi cereali, farine, preziosi pistilli di zafferano, frutti rari e piccoli frutti desueti. Un amplissimo catalogo di varietà che trova sviluppo nel tema dell’edizione 2016.

BIODIVERSITÀ E TERRITORIO – Novità dell’edizione 2016 di Todi Fiorita è lo spazio dedicato a “Biodiversità e territorio”, tema declinato dagli organizzatori a supporto di una diversa economia agricola dell’Umbria rurale. La riscoperta, il recupero e la valorizzazione delle varietà locali di ortaggi, frutti e animali da cortile rappresentano gli emblemi di una nuova agricoltura in cui ciò che conta non sono le quantità ma i caratteri originali, i tratti inimitabili che danno alle produzioni il timbro inconfondibile di uno specifico territorio. E poter contare sull’attenzione di nicchie sempre più consistenti di nuovi mercati può voler dire offrire all’Umbria delle colline una buona ragione per conservare un modello di produzione che è economia e, insieme, cura del paesaggio e degli equilibri idrogeologici.
I Portici Comunali e Piazza Garibaldi ospiteranno installazioni video, materiali informativi e offriranno ai visitatori i risultati di un lavoro di “riscatto dall’oblio” di varietà vegetali messe incolpevolmente ai margini del “progresso”.
Due gli elementi di concretezza: il coinvolgimento delle scuole di Todi, alle quali saranno offerte in adozione varietà locali di alberi da frutto, e la proposta di costituire una “banca dei semi” così da censire le varietà locali consentendone la diffusione e la coltivazione.

“Todi Fiorita – ha dichiarato l’Assessore Andrea Caprini - si conferma uno degli eventi cittadini più apprezzati da tuderti e visitatori. L’Amministrazione Comunale anche quest’anno ha voluto fortemente sostenere la manifestazione per la qualità del programma e la capacità di promuovere Todi e il suo territorio. Un sentito ringraziamento all’Associazione Verdetodi, agli enti e agli sponsor che hanno contribuito alla realizzazione dell’iniziativa”.

“Oltre alle consolidate proposte espositive – ha sottolineato Luigi Frassineti – la novità di questa edizione è rappresentata dall’attenzione dedicata al tema della biodiversità e alle occasioni di nuovo sviluppo connesse alla reintroduzione di varietà locali. Per mostrare le potenziali di tale approccio, anche sotto il profilo economico, a Piazza Garibaldi verrà organizzato uno spazio dedicato alle varietà locali e nazionali”.

IL PROGRAMMA – Todi Fiorita – che riempirà di colori Piazza del Popolo, i Portici e i Voltoni dei Palazzi Comunali, Piazza Garibaldi, la Scalinata di San Fortunato e Giardini Oberdan – inaugura venerdì 20 maggio alle 16 in Piazza del Popolo.
Il programma, oltre alla mostra-mercato florovivaistica aperta al pubblico il primo giorno dalle ore 16 alle 20 e nel week-end dalle 9.30 alle 20, prevede un’interessante sequenza di proposte artistiche e culturali. Da venerdì fino a domenica il pittore Gianni Bagli espone al Bar del Teatro Comunale. “Finestre aperte su Todi” – questo il titolo della mostra – è una preziosa collezione di munifiche e lucenti visioni della città e dei suoi colli.
Sabato 21, ai Giardini Oberdan, la pittrice americana Caridad Barragan si cimenterà in due laboratori aperti a tutti: la prima sessione, alle ore 10, sarà dedicata alla pittura “en plain air” mentre la seconda, alle 15.30, darà spazio alla creatività dei partecipanti attraverso un drop-in di disegno a tema floreale.

Sempre sabato, alle ore 17.00, nel chiostro del Liceo “Jacopone da Todi” va in scena “Il Giardino di Jacopone”, spettacolo teatrale-musicale per conoscere e scoprire il cittadino più illustre di Todi, allestito dagli studenti del Liceo, Todiguide e Apollo Liceo Guitar Ensemble. A seguire, visita (su prenotazione) al giardino pensile di Palazzo Pongelli.

Previsti, infine, tre appuntamenti pomeridiani con la musica. Il Duo Acustico Babacar sarà protagonista dei pomeriggi di venerdì (Portici Comunali ore 17.00) e di sabato (Piazza del Popolo, ore 18.00). “Da Bizet a Morricone attraverso Carlo della Giacoma” è invece il titolo del concerto proposto dall’Ensemble Crispolti-Carlo della Giacoma in programma Domenica 22, alle ore 17 presso la Scalinata di San Fortunato. Dirige il M° Claudio Baffoni.

Todi Fiorita 2016 Presentazione 10052016

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Informativa completa.

  
EU Cookie Directive Module Information