centri per limpiego 4 (UNWEB) Perugia– Si chiuderà con l’accesso esclusivamente on line a tutti i servizi erogati dai Centri per l’Impiego il programma di digitalizzazione dei servizi per il lavoro dedicati a cittadini e imprese, sviluppato dall’Assessorato alle Politiche attive del lavoro della Regione Umbria.

I diversi step e gli obiettivi del processo di digitalizzazione sono stati presentati oggi, nel corso di un incontro a Palazzo Donini al quale hanno preso parte i soggetti coinvolti nell’organizzazione dei servizi, dalla presidente della Regione Umbria Catiuscia Marini, dal vicepresidente e assessore alle Politiche attive del lavoro Fabio Paparelli, dall’assessore all’Agenda digitale Antonio Bartolini, insieme a Romano Benini, docente universitario ed esperto di politiche attive del lavoro che collabora con la Regione Umbria in materia di lavoro, al direttore regionale Luigi Rossetti e ai dirigenti regionali. All’incontro hanno partecipato, tra gli altri il presidente del Consiglio delle autonomie locali Stefano Ansideri, il vicesindaco di Perugia Urbano Barelli e il consigliere regionale Andrea Smacchi.
“La presentazione di oggi – ha sottolineato la presidente Catiuscia Marini – segna un’ulteriore tappa, qualificata, nel processo di innovazione del modello organizzativo e funzionale, calando ‘buone pratiche’ nel mercato del lavoro regionale. La digitalizzazione dei servizi consentirà di aver informazioni e conoscenze da parte di una platea più vasta, e in maniera più semplice possibile, per garantire sia l’accesso alle opportunità lavorative che offre il territorio sia la crescita delle imprese”.
“Gli strumenti a disposizione – ha aggiunto – si rafforzeranno nei prossimi mesi, dando attuazione alla legge nazionale sull’alternanza scuola/lavoro, alla riforma degli Istituti superiori professionali, sia con l’approvazione della proposta di legge della Giunta regionale, prevista in questo mese, che riorganizza complessivamente la legislazione sul lavoro e aggiorna la normativa sulla formazione, adeguandola. Uno strumento fondamentale per la gestione delle politiche sul lavoro, per i cittadini e per le imprese”.
La presidente Marini si è soffermata sulla rete di servizi, uno dei punti cruciali della digitalizzazione, in cui si creeranno sportelli ‘virtuali’ sul territorio: “non c’è più separatezza fra livelli istituzionali perché non c’è più fra competenze. E il riordino non è solo trasferimento di funzioni, ma un salto organizzativo e funzionale. Si sta chiudendo una fase transitoria aperta con la riforma delle Province, prevediamo di poter completare la stabilizzazione del personale dei Centri per l’impiego, che, grazie alla digitalizzazione, potrà dedicarsi alla ‘presa in carico’ di chi cerca il primo lavoro o lo ha perso”.
“Lo sviluppo dei servizi on line dedicati a imprese e persone – ha rimarcato il vicepresidente Fabio Paparelli - costituisce la base per il supporto alle politiche di sviluppo attivate e l’incremento del livello di efficienza dei servizi erogati. La Regione Umbria – ha ricordato - ha avviato già da tempo un percorso per garantire il diritto di accesso alle opportunità lavorative delle persone e favorire lo sviluppo delle imprese, in particolare attraverso l’utilizzo delle tecnologie digitali e il rafforzamento dei servizi per l’impiego, in funzione della proposta di legge all’esame dell’Assemblea legislativa”.
Il processo di digitalizzazione dei Servizi per l’Impiego, prevede “l’incremento dell’intermediazione lavorativa, che sarà sviluppato attraverso diversi step che prevedono dalla messa a punto dei sistemi informativi all’erogazione esclusiva dei servizi on line, attraverso un percorso di coinvolgimento attivo degli attori del territorio: patronati, associazioni di categoria, sindacali, Comuni e quanti ne hanno le caratteristiche”.
“La prima fase, che si conclude oggi - ha visto la fase di analisi, progettazione, realizzazione e messa on line dei servizi da erogare a cittadini e imprese. La seconda fase, che dovrebbe terminare a fine febbraio 2018, sarà di test per l’accompagnamento alla fruizione dei servizi attraverso la completa messa a punto dei sistemi informativi e l’ottimizzazione degli stessi. Contestualmente saranno messi in campo accordi e convenzioni con gli ‘stakeholders’ della rete del mercato del lavoro. I Comuni e i patronati – ha specificato - saranno soggetti attivi della rete territoriale, grazie al coinvolgimento come protagonisti attivi nell’attività di supporto alla fruizione dei servizi digitali dei cittadini: sarà attivato un processo di formazione con gli uffici comunali e dei patronati per diventare un virtuale “sportello Lavoro”.
“La terza e ultima fase sarà quella di chiusura del processo di accompagnamento – ha detto Paparelli - prevista per giugno 2018, mese in cui faremo il punto sulla situazione. Dopo l’estate l’accesso a tutti i servizi erogati dai Centri per l’Impiego diventerà esclusivamente on line, in modo che la fruizione dei servizi on line permetterà in tal senso, con una modalità ottimale al passo con i tempi, di ottimizzare le risorse disponibili presso i Servizi per l’Impiego che saranno in tal modo impiegate per l’erogazione di servizi specialistici e di qualità”.
“Questo è uno dei tasselli dell’Agenda digitale dell’Umbria – ha rilevato l’assessore regionale Antonio Bartolini – ed è importante perché consente di ottimizzare l’incontro fra domanda e offerta di lavoro, a partire dai ‘Neet’ che sono anche i più digitalizzati”.
“I centri per l’Impiego dovranno essere ‘luoghi di speranza’, anche con l’affiancamento e il supporto alle persone in cerca in lavoro” ha detto il direttore regionale Luigi Rossetti.
“Con questo processo di digitalizzazione – ha sottolineato Romano Benini – si vogliono snellire i tempi di attesa e limitare il peso degli adempimenti amministrativi, visto anche che la dotazione degli organici è limitata. Ci sarà più tempo da dedicare alla presa in carico, ad esempio, dei disoccupati più difficili da reinserire”.
Benini ha ricordato anche il progetto “L’Impresa al Centro”, che la Regione Umbria è la prima a sperimentare in Italia insieme all’Agenzia nazionale per le politiche attive del lavoro e che si prefigge di avere un quadro completo delle richieste di lavoro da parte delle imprese umbre. “Importante – ha detto, citando il caso di un’azienda veneta che cerca 70 lavoratori ma non li trova – pure per costruire le condizioni per orientare i giovani verso le competenze richieste”.
Sb/segue
LA SCHEDA. Servizi integrati con il processo di digitalizzazione on line
Il nuovo Sare. Il nuovo S.A.RE, da poco presentato nell’ambito della prima fase, sarà integrato con il Portale Lavoro per Te della Regione Umbria, quindi contribuirà ad incrementare il sistema informativo unitario regionale che già attualmente “ospita” una serie di servizi rivolti a cittadini (gestione curriculum vitae, servizi amministrativi, Garanzia Giovani, etc...), aziende (gestione offerte di lavoro) e operatori di redazione (gestione utenti, gestione Garanzia Giovani, etc...).
Ulteriori progetti sviluppati nel percorso di digitalizzazione:
Il progetto l’Impresa al Centro. Sul fronte delle aziende, già da tempo è stato firmato un protocollo operativo tra la Regione Umbria e Anpal Servizi per l’attuazione del progetto “L’impresa al centro” che ha come obiettivo il potenziamento della capacità d’intermediazione tra domanda e offerta di lavoro dei Centri per l’Impiego dell’Umbria, attraverso il consolidamento dell’attività di scouting e dei servizi di consulenza alle imprese.
Nello specifico, lo scopo del progetto è costruire un modello strutturato di offerta dei servizi alle aziende che attraverso l’analisi dei fabbisogni formativi, la pre-selezione e selezione del personale, la consulenza sugli incentivi e l’erogazione di politiche del lavoro, sia di supporto ai progetti di sviluppo delle imprese del territorio e favorisca al contempo l’inserimento lavorativo degli iscritti ai Centri per l’Impiego.
Il progetto di collaborazione fra Regione e Anpal Servizi è la prima sperimentazione a livello nazionale e potrà per questo rappresentare un modello virtuoso di riferimento esportabile anche in altri territori.
L’analisi del contesto territoriale, iniziata tramite l’elaborazione delle Comunicazioni Obbligatorie – C.O. (comunicazioni delle assunzioni, trasformazioni e cessazioni di personale delle aziende a livello regionale) per gli anni che vanno dal 2009 al 2016 consentirà di individuare i fabbisogni occupazionali delle aziende del territorio e un universo di imprese virtuose che, con probabilità dell’ordine 80/100, provvederà nel breve tempo ad inserimenti occupazionali. Lo sviluppo di tale analisi (contesto territoriale, corredato di profili e competenze necessari per il territorio geolocalizzazione e l’individuazione delle aziende potenzialmente in fase di sviluppo) consentirà un rapporto più stretto tra il Centro per l’impiego e le aziende del territorio, finalizzato ad incrementare livelli di intermediazione e ottimizzare i servizi dedicati alle imprese.
In sintesi:
La digitalizzazione dei servizi per il lavoro si svilupperà su più fronti: dal punto di vista interno consentirà una migliore organizzazione dei servizi per il lavoro; dal punto di vista dei lavoratori sono state implementate e integrate le funzionalità del portale regionale “Lavoro per Te” con diverse agevolazioni funzionali tra le quali l’acquisizione di certificazioni e documenti on line, il rilascio della Did (Dichiarazione di immediata disponibilità) che sarà esclusivamente on line), ricerca e candidatura per annunci di lavoro ecc.; sul fronte delle imprese saranno attivate le funzionalità per attivazioni ricerche di personale, richiesta di supporto e consulenza specialistica ed è inoltre stato implementato e migliorato il portale dedicato alle comunicazioni obbligatorie, che sarà integrato anche con il portale Lavoro per Te.
Attraverso il Centro per l’impiego on line, sarà possibile per i cittadini e le imprese fruire da casa, senza doversi recare di persona al Centro per l’impiego tutta una serie di servizi, erogati tramite internet con collegamento al portale regionale Lavoro per Te Umbria: https://lavoroperte.regione.umbria.it
I servizi presenti sul portale, che si presenterà con una nuova veste grafica coordinata, più accattivante e di facile accesso, dopo una sezione di benvenuto, direttamente dedicata alla ricerca di lavoro “Cerchi lavoro? Consulta le offerte e candidati” sono suddivisi in due sezioni principali: Servizi per le Persone; Servizi per le Aziende.
Le offerte di lavoro hanno pertanto una posizione prioritaria nel portale e la funzione di ricerca permette, attraverso l’inserimento di una parola chiave, di accedere direttamente alle opportunità presenti sul territorio e agevolare l’incontro domanda / offerta in tempi brevi attraverso la candidatura immediata. Per l’accesso alle offerte di lavoro non è necessaria la registrazione al sistema.
La sezione Servizi per le persone consente l’accesso ai seguenti servizi online:
Consulta le offerte (accesso senza necessità di accesso con password). È possibile consultare – come nella parte iniziale di benvenuto – le offerte di lavoro presenti che sono gestite dai Servizi per l’Impiego della Regione Umbria, di Perugia e di Terni. Per ciascuna offerta è possibile consultare tutte le offerte nel dettaglio e a partire dalle stesse si può inviare la propria candidatura. Il sistema consente di spedire un curriculum precedentemente predisposto tramite l’apposita funzione del portale, oppure una versione già a disposizione che si può memorizzare (fino ad un massimo di 5 versioni diverse). La candidatura non viene spedita direttamente all’impresa, ma presa in gestione dai Servizi per l’Impiego che provvedono alla pre-selezione rispetto ai requisiti richiesti.
Tutti gli altri servizi on line per le persone prevedono l’accesso con registrazione, in particolare per l’abilitazione ai servizi amministrativi è necessario autenticare la propria identità in modo sicuro.
Scrivi il tuo Cv (accesso con login) È possibile compilare fino a 5 versioni del curriculum vitae. La compilazione del curriculum avviene in modalità guidata: dopo i dati anagrafici, le informazioni possono essere inserite per blocchi: istruzione, formazione, esperienze professionali, lingue, conoscenze informatiche, abilitazioni, competenze trasversali, altre informazioni, professioni desiderate. Nel corso della compilazione è possibile leggere consigli ed esempi. Al termine della compilazione è possibile inviare il cv al Portale nazionale Cliclavoro, aumentando così la propria visibilità.
Lettera di presentazione (accesso con login) Per candidarsi alle offerte di lavoro, è preferibile allegare una lettera di presentazione. Nella sezione è possibile scriverne e salvarne fino a 5 versioni, e nel corso della compilazione è possibile leggere consigli ed esempi. La fase di predisposizione della lettera avviene attraverso un percorso guidato che comprende informazioni su: presentazione, motivazioni e obiettivi, benefici, punti di forza, saluti.
Rilascia la dichiarazione di immediata disponibilità (accesso con login) questo servizio on line consente di rilasciare la Did on line (Dichiarazione di Immediata Disponibilità al lavoro) ovvero di iscriversi online al Centro per l’Impiego, per attestare il proprio stato di disoccupazione e usufruire delle azioni che i Centri per l’impiego offrono al fine di favorire l’incontro tra la domanda e l’offerta di lavoro. A seguito del rilascio della DID all’utente viene fissato un colloquio con un operatore del Centro per l’impiego competente, che è obbligatorio per procedere alla sottoscrizione del Patto di Servizio.
Consulta il tuo percorso lavoratore che elenca le tue esperienze lavorative (accesso con login) per attestare i rapporti di lavoro effettuati in un determinato periodo, registrati nel sistema informativo dei Centri per l’Impiego della Regione Umbria dove sei domiciliato. Il percorso lavoratore corrisponde all’ex modello “C2 storico” che è pertanto ora possibile ottenere direttamente da casa senza doversi recare di persona al Centro per l’Impiego.
Consulta il tuo stato occupazionale (accesso con login) indica la situazione lavorativa attuale secondoi dati registrati all’interno del Sistema informativo dei Centri per l’impiego. Il documento è predisposto in modalità autocertificazione. È necessario pertanto stamparlo e firmarlo per poterlo presentare come documento valido.
La sezione Servizi per le aziende consente l’accesso ai seguenti servizi online:
Crea la tua vetrina (accesso con login) È possibile inserire i dati della propria azienda e presentarsi a potenziali candidati.
Accesso a Sare – Semplificazione Amministrativa in Rete (accesso con login) da questa sezione è possibile accedere al sistema delle Comunicazioni Obbligatorie Sare, per l’invio telematico delle comunicazioni di assunzione, cessazione, trasformazione e proroga dei contratti di lavoro e l’invio dei prospetti informativi Legge68/99 e domande di mobilità e cassa integrazione.
Pubblica le tue offerte di lavoro Attraverso questa funzione è possibile per l’impresa attivare una richiesta di personale inserendo, attraverso una procedura guidata, tutte le informazioni relative ai requisiti richiesti del candidato/a da assumere e relative alla tipologia di contratto di lavoro offerto.
Chiedi una consulenza È possibile avere supporto on line o fissare un appuntamento per i servizi disponibili alle imprese: assunzioni, incentivi, contrattualistica, supporto giuslavoristico, attivazione tirocini extracurriculari finanziati e non finanziati, adesione a programmi specifici come Garanzia Giovani, Pacchetto Adulti, Avviso Cresco e progetti speciali.
All’interno del portale Lavoro per Te Umbria sono inoltre disponibili ulteriori informazioni, come l’elenco dei Centri per l’Impiego della Regione Umbria, con relativi indirizzi, recapiti e orari di apertura, documentazione informativa per persone e aziende predisposte specificatamente in base a specifiche misure o avvisi regionali.
Centro per l’impiego on line: come funziona l’accesso
Il portale “Lavoro per te Umbria”. Per prima cosa è necessaria la password per l’accesso ai servizi amministrativi del portale regionale Lavoro per Te Umbria. Il sito è accessibile all’indirizzo https://lavoroperte.regione.umbria.it
Per chi non ricorda l’indirizzo basta scrivere su Google “Lavoro per Te Umbria”. La registrazione può essere effettuata come cittadino oppure come impresa.
L’accesso al portale con le credenziali. Si può richiedere la registrazione direttamente con il portale Lavoro per Te, inserendo tutti o dati richiesti, compreso quelli necessari per effettuare l’abilitazione ai servizi amministrativi. Per i servizi amministrativi sarà necessario comunicare un indirizzo Pec personale oppure trasmettere una copia del proprio documento di identità valido.
In alternativa, è possibile accedere tramite FedUmbria/Spid, gestori delle credenziali che hanno rilasciato l’identità digitale. In questo caso l’accesso al servizio avviene mediante LoginUmbria, che consente di accedere al servizio utilizzando: la propria identità digitale FedUmbria; la propria identità digitale Spid (Sistema Pubblico per la gestione dell’Identità Digitale) la propria smartcard personale Cie/Cns.


Tv ASI

 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Informativa completa.

  
EU Cookie Directive Module Information