seggio elezioni 2018(UMWEB) Bastia Umbra, – Con il 52,5% dei voti Luciano Bacchetta (sindaco di Città di Castello) è il nuovo presidente della Provincia di Perugia, che succede a Nando Mismetti alla guida dell’amministrazione provinciale dal 12 ottobre 2014, per quattro difficili anni dell’Ente.


“Grazie a tutti i consiglieri comunali e sindaci che mi hanno votato in maniera cosi diffusa su tutto il territorio provinciale. Una affluenza ed un voto netto e significativo in termini percentuali che premia il progetto che ha accompagnato la mia candidatura, frutto di un percorso condiviso a livello politico con i partiti, Pd e Partito Socialista e le altre forze e movimenti di centrosinistra che mi hanno chiesto la disponibilità ad assumere questo ulteriore impegno a livello istituzionale. Ora inizia una fase impegnativa di lavoro a contatto con i 59 comuni della Provincia di Perugia per affrontare insieme le questioni e problematiche relative alla viabilità, all’edilizia scolastica, all’ambiente e alle altre competenze che la legge assegna a questo importante ente, che, ne sono sicuro dovrà tornare ad essere elettivo con ulteriori deleghe e soprattutto risorse certe. Un ringraziamento sentito al Presidente uscente Nando Mismetti per il lavoro sin qui svolto fra mille difficoltà e impegni molteplici che da sindaco capisco e comprendo bene: grazie anche per il sostegno ed incoraggiamento continuo che ha riservato nei miei confronti in questo breve ma intenso periodo di campagna elettorale e confronto diretto nei territori a contatto con le priorità di varia natura. Grazie infine a Fabrizio Gareggia per la correttezza e senso di responsabilità dimostrato in questo periodo che ha preceduto l’appuntamento finale con il voto di questa sera”. E’ quanto dichiarato dal neo-eletto Presidente della Provincia di Perugia, Luciano Bacchetta, questa sera presso il seggio allestito al Centro Fiera di Bastia Umbra.
“Nasce una Provincia che non è certamente quella di dieci anni fa – ha commentato Nando Mismetti -. Una Provincia che, a dispetto di chi voleva farla scomparire, ha saputo dimostrare che quando un Ente non c’è se ne sente la mancanza, soprattutto su materie importanti come viabilità, edilizia scolastica e ambiente. Spero – ha concluso il presidente uscente – che i prossimi mesi servano per ragionare e ridare quella dignità che nel tempo è stata persa”.
Luciano Bacchetta resterà in carica fino al 2021.

Scheda informativa

Luciano Bacchetta. Nato a Città di Castello il 26 marzo 1958. Ha iniziato giovanissimo a fare politica nelle fila della Federazione Giovanile Socialista e poi sugli scranni di palazzo comunale e quelli della Provincia di Perugia dal 2004 al 2009 e poi ancora nella legislatura successiva: ha ricoperto incarichi di Vice-presidente e Presidente del Consiglio Provinciale nella seconda legislatura “Cozzari” e “Guasticchi”. Dal 2010 ricopre la carica di primo cittadino di Città di Castello. Nel biennio 2010 – 2011 subentrò all’ora sindaco Fernanda Cecchini, eletta in Regione, come sindaco facente funzione. Nel 2011 la prima sfida elettorale che lo ha visto prevalere sugli altri candidati al primo turno con il 50,98 per cento, risultato bissato nel giugno 2016 ottenendo il 53.1 per cento dei voti. Con la tessera socialista in tasca da sempre (assieme a quelle dello Juventus Club e di qualche società rionale tifernate come rivendica con orgoglio) Luciano Bacchetta è membro della direzione nazionale e regionale del partito dove ricopre ruoli di primo piano.


Tv ASI

 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Informativa completa.

  
EU Cookie Directive Module Information