regioneUmbria(UMWEB) Perugia - Implementare i percorsi duali di istruzione e lavoro rivolti a minori stranieri non accompagnati: è quanto si propone il protocollo d'intesa su "utilizzo di apprendistato di primo livello per l'inserimento al lavoro di minori stranieri non accompagnati" promosso dalla Garante dell'infanzia e dell'adolescenza della Regione Umbria e firmato, nelle scorse settimane, dalla Regione, dal Tribunale dei minori di Perugia, dall'Anci, dall'Ufficio scolastico regionale, da Anpal servizi spa e da Arpal.

L'obiettivo è promuovere il sistema di apprendimento duale, con particolare attenzione all'apprendistato di primo livello, quale strumento volto a favorire il successo formativo dei minori stranieri non accompagnati attraverso il raggiungimento di un titolo di studio riconosciuto a livello nazionale e nel contempo porre le basi per garantire l'autonomia economica e l'inclusione dei giovani coinvolti in un percorso di legalità ed integrazione anche una volta raggiunta la maggiore età.

Il Protocollo vuole essere uno strumento che offra concrete opportunità a minori che, arrivati nel nostro Paese dopo viaggi difficili e pericolosi, possano trovare non solo accoglienza, ma anche le condizioni favorevoli ad una loro reale inclusione nella comunità.


Tv ASI

 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Informativa completa.

  
EU Cookie Directive Module Information