Paparelli(UNWEB) Perugia. “La Giunta regionale e la presidente Donatella Tesei diano piena attuazione alla mozione approvata all’unanimità dall'Assemblea legislativa dell'Umbria nel 2017 (https://tinyurl.com/mozioneferrovia (link is external)), che impegnava l’Esecutivo di Palazzo Donini a perseguire obiettivi condivisi come quelli relativi all’attivazione del Freccia Rossa nella tratta Perugia-Milano attraverso l’arretramento del Freccia Rossa da Arezzo a Perugia; al nuovo servizio Freccia Terni-Perugia-Milano, con transito a Spoleto, Foligno, Assisi; alla fermata Freccia Bianca nella città di Spoleto, oltre al collegamento dello stesso Freccia Bianca nell’asse Roma-Terni in orari compatibili con il pendolarismo”. Lo chiede il consigliere regionale Fabio Paparelli (Pd) tornando ad intervenire sul tema dei trasporti.

“Ad oggi - sottolinea Paparelli - sussistono tutte le condizioni per poter consolidare i risultati ottenuti, a partire dalla presenza del Freccia Rossa nella città capoluogo, del Freccia Bianca a Spoleto, e per completare l’attuazione di quello stesso piano che permetterebbe all’Umbria di uscire dal suo storico isolamento. Questo - prosegue il consigliere regionale – anche in virtù dei recenti risultati ottenuti a seguito dell’interpello rivolto da Umbria Mobilità all'Agenzia delle Entrate, per cui la Regione può adesso contare, dopo anni di attesa, su oltre 10milioni di euro all’anno, grazie alle economie derivanti alla mancata applicazione dell’Iva sui trasporti regionali”.

Per Fabio Paparelli “ciò rappresenta una novità importante che permetterebbe di procedere all’integrazione di nuove tratte, a partire dal collegamento Freccia Bianca Terni-Roma, in partenza da Terni in prima mattina, che non solo avvicinerebbe l’intera Umbria alla capitale ma consentirebbe al contempo importanti azioni di marketing territoriale e turistico, che la stessa fondazione bancaria del territorio si è detta disponibile a sostenere, al pari di quella di Perugia per il Freccia Rossa del capoluogo".

Il consigliere Paparelli invita dunque la Giunta regionale “a portare avanti in modo concreto le interlocuzioni con il Governo nazionale e Trenitalia, già avviate in tal senso, anche come misura compensativa dei danni indiretti causati dal terremoto 2016. A completamento di questo quadro - conclude Paparelli - sarebbe necessario avviare la riqualificazione della tratta Perugia-Terni della ex Ferrovia Centrale Umbra, che consentirebbe il collegamento veloce tra Città di Castello, Perugia e Terni e quindi Roma”.


Tv ASI

 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Informativa completa.

  
EU Cookie Directive Module Information