Melasecche 2(UNWEB) Perugia- “Si va completando la riorganizzazione generale dei collegamenti veloci dall’Umbria per i principali hub del Paese. Un vero e proprio piano industriale che la nuova giunta regionale sta attivando, basato su continue razionalizzazioni”. E’ quanto afferma l’assessore regionale alle infrastrutture e trasporti Enrico Melasecche, presentando alcune delle novità che sono state introdotte nel trasporto ferroviario umbro.

Dal 3 luglio infatti, due corse regionali veloci, con orari opportunamente rimodulati, collegheranno Perugia – Firenze in 1 ora e 50 minuti circa, rendendo possibile raggiungere Milano Centrale in sole 4 ore e Torino in poco più di cinque ore. “L’abbiamo chiamata la politica degli “smart links” – ha sottolineato Melasecche -, i collegamenti intelligenti, massimo risultato senza aumento dei costi”.

Partendo con RV 1620 alle 10.04 dalla stazione di Fontivegge, sarà possibile arrivare a Firenze in tempo utile per proseguire verso Milano con FR9310 delle 12:10, con arrivo nel capoluogo lombardo alle 14.05 e nel capoluogo piemontese alle 15.20. Tempi di viaggio competitivi anche rispetto all’auto, che sul percorso Perugia – Firenze, in condizioni ottimali di traffico, sarebbero comunque superiori a quelle del treno regionale.

Al rientro con FR9543, in partenza da Torino PN alle ore 13:00 e da Milano Centrale ore 14:10, sarà possibile arrivare a Firenze in tempo utile per proseguire verso Perugia con treno RV 1619 in partenza da Firenze alle 16.14 e arrivo a Perugia alle 18.05 (in tre ore e 55 minuti).

Particolarmente significative sono le riduzioni dei tempi di viaggio che vedono la combinazione RV 1619 RV 2489 Firenze S.M.N 16:14 – Spoleto (19;11) con cambio a Perugia.

Spoleto, per esempio, potrà essere raggiunta da Firenze in sole 2 ore e 57 minuti (53 minuti in meno rispetto alla precedente soluzione di viaggio), Foligno in sole 2 ore e 40 minuti (19 minuti in meno) e Assisi in sole due ore e 24 minuti (14 minuti in meno).

“Quindi nuove opportunità per i cittadini umbri, non solo perugini – prosegue l’assessore Melasecche -, poiché tali soluzioni di viaggio sono fruibili anche da Spoleto/Foligno/Assisi /Bastia. Applicando criteri di massima razionalità ed economicità si stanno insomma ridisegnando i nuovi collegamenti dell’Umbria. Una rivoluzione leggera ma di assoluta utilità che riduce sempre più i tempi di percorrenza per abbattere l’isolamento della nostra regione. Ed a questi nei prossimi anni seguiranno ulteriori velocizzazioni grazie ai lavori in corso sulla tratta Foligno-Terontola (24 minuti in meno) e ai nuovi complessi veloci (oltre 200 km/ora), che Trenitalia dovrà fornirci nel 2021 e nel 2022 che consentiranno ulteriori vantaggi. Come suol dirsi ‘work in progress’ – ha concluso Melasecche - con la giusta fermezza e gli obiettivi ben chiari nel piano industriale della nuova giunta”.


 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Informativa completa.

  
EU Cookie Directive Module Information