PisaPerugiaamichevole(UNWEB) Il gran caldo di Pisa non ferma un Perugia che ancora evidenzia diverse lacune, del tutto normale quando si è in fase di preparazione, ma che almeno dal punto di vista mentale si dimostra pronto per il derby con il Gubbio di domenica prossima.

In un Arena Garibaldi per pochi intimi (anche se il pubblico presente ha trovato comunque il modo di farsi sentire da una parte e dall’altra) i ragazzi di Giunti, dopo un primo tempo di sofferenza, fatto assai comprensibile viste le novità presentate in formazione, hanno tenuto botta macinando gioco nella ripresa e riuscendo a riequilibrare il punteggio con uno dei nuovi acquisti, Yanik Frick. Un Grifo quindi ancora una volta combattivo, dentro la partita per tutti i 90′ (in caso contrario avrebbe di sicuro preso la goleada al cospetto di un avversario motivatissimo e di ottimo livello) ed è proprio questo quello che fa ben sperare in vista del Gubbio. Un risultato positivo che certifica come questa squadra abbia già una precisa identità: ovvio che ci sarà da migliorare ma il tempo gioca a favore di questo Grifone, più che mai deciso a recitare un ruolo da protagonista nel inizierà tra 23 giorni (domani verranno stilati i calendari).

Giunti lascia a casa diversi elementi, ad esempio Zanon e Di Carmine, ma non sconfessa nemmeno stavolta il 4-3-1-2. E così largo a Santopadre in porta (al debutto assoluto da titolare in un match di un certo livello), Dossena a destra, Alhassan a sinistra con l’inedita coppia centrale Monaco – Casale. Il terzetto di centrocampo era formato da Joss, piazzato davanti alla difesa, con le mezzeali Buonaiuto ed Emanuello accanto; infine Di Nolfo trequartista alle spalle di Cerri e Frick a comporre il terzetto offensivo.

Le difficoltà sono prevedibili e la prima frazione parla in pratica solo Pisa: al 2′ Angiulli centra il palo dal limite e sulla ribattuta insacca Masucci ma in fuorigioco. Preambolo di quanto accade 180″ dopo: Peralta elude il fuorigioco e fugge tutto solo davanti a Santopadre, bravo a ribattergli il tentativo di pallonetto. Sulla trequarti però Zammarini è lesto a segnare con un’ulteriore palombella. Il Perugia sembra sbandare e al 15′ i biancorossi rischiano di andare nuovamente sotto: rimessa corta di Dossena, un po’ distratto in questa prima frazione, che mette in moto Cernigoi, il quale entra in area e batte di sinistro appena alto. Per la prima conclusione degna di nota bisogna attendere il 32′, quando un rasoterra di Alhassan dalla lunga distanza che sfila a lato di un paio di metri. Tuttavia la palla del pareggio capita sui piedi di Frick, che al 43′, smarcato da Cerri, viene messo in condizione di battere a rete, ma spara addosso a Cardelli che se la cava in due tempi.

Tutt’altra musica nella ripresa, quando Giunti opera le sostituzioni che danno nuova linfa al Grifone. I risultato si vedono al minuto numero 74, quando Frick, servito da una bella verticalizzazione di Dossena, salta un avversario e deposita di sinistro nell’angolino. Lo stesso figlio d’arte potrebbe raddoppiare pochi minuti dopo ma stavolta non ha precisione e fortuna. Le note meno positive vengono ancora dalla difesa, che in diverse circostanze si è fatta prendere d’infilata: al 76′ l’ex Eusepi chiama Santopadre alla respinta su cui si avventa Izzillo a mettere dentro, ma ancora una volta è offside, mentre in pieno recupero, sugli sviluppi di una pinizione battuta a sorpresa, Negro si presenta tutto solo davanti al portiere del Perugia che è bravissimo a dirgli di no.

Termina quindi 1-1 una partita gradevole nonostante la calura e l’afa non abbiano dato tregua. Questo Perugia, malgrado ancora in completo, è vivo e sicuramente nei primi turni di Coppa Itaia dirà la sua. E tra pochi giorni, finalmente, si fa sul serio.

PISA: Cardelli, Lisuzzo, Angiulli, Mannini, Peralta, Cernigoi, Maltese, Zammarini, Favale, Masucci, Ingrosso. A disp.: Campani, Petkovic, Birindelli, Longhi, Cuppone, Di Quinzio, Carillo, Izzillo, Nacci, Eusepi, Lidin, Gucher, Negro. All. Gautieri

PISA secondo tempo: Petkovic, Birindelli, Lisuzzo, Longhi, Cuppone, Di Quinzio, Negro, Gucher, Eusepi, Izzillo, Carillo.

PERUGIA: Santopadre, Casale (11′ st Volta), Monaco, Emmanuello (32′ st Panaioli), Buonaiuto (1′ st Bandinelli), Dossena, Alhassan (11′ st Belmonte), Frick (32′ st Choe), Cerri (1′ st Terrani), Di Nolfo (11′ st Traore), Didiba (11′ st Brighi). A disp.: Rosati. All. Giunti

ARBITRO: Zingarelli della sezione di Siena (Cecchi – Garzelli)

RETI: 5′ pt Zammarini, 25′ st Frick

NOTE: Circa 1.000 spettatori


Tv ASI

 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Informativa completa.

  
EU Cookie Directive Module Information