pescara ternana asi 2017(ASI) Pescara – Termina con l’ennesimo pareggio (l’undicesimo per i rossoverdi) la sfida tra il Pescara di Zeman e la Ternana Unicusano di Pochesci, oggi sostituito per squalifica dal suo vice Emilio Coraggio.


La Ternana scende in campo con lo stesso undici del derby ma con una variazione di modulo rispetto al 4-2-3-1 Pochesci con il ritorno al 3-3-1-3. Nel Pescara di Zeman invece spazio all’ex di turno Pettinari, accanto a Benali e Mancuso.
Primo tempo completamente da dimenticare per i rossoverdi che subiscono ogni pallone scaraventato in area di rigore.
Plizzari salva più volte la porta ma al 30’ è costretto a cedere complic una difesa allo sbando più totale.
Brugman serve Pettinari in area che a sua volta serve Valzania per il gol del vantaggio pescarese.
Al 46’ arriva il raddoppio del Pescara con l’ex Pettinari che di testa infila Plizzari.
Anche in questa occasione errore clamoroso della retroguardia rossoverde disattenta in marcatura.
Finisce il primo tempo sul risultato di 2-0.
La ripresa vede in campo una Ternana completamente diversa, infatti al 48’ le fere accorciano le distanze con Montalto che tutto solo appoggia in rete su assist di Tremolada.
Nove minuti più tardi la Ternana agguanta il pareggio con Tremolada che si guadagna un calcio di rigore su tiro in area bloccato con una mano da Perrotta. Per il giudice di gara Ros non c’è dubbio, calcio di rigore e cartellino rosso per il giocatore del Pescara. Sul dischetto si presenta Tremolada che tira centrale, Fiorillo para in prima battuta ma sulla respinta lo stesso Tremolada mette in rete e sigla il pareggio rossoverde.
Cambia completamente il match e la Ternana sfrutta a pieno la superiorità numerica al 75’ con Valjent che con un tiro dalla distanza infila Fiorillo per il vantaggio rossoverde.
Delirio per i 200 ospiti ternani presenti sulle gradinate dell’Adriatico.
Sembra fatta e invece tre minuti più tardi arriva la beffa prima con Signorini espulso per doppia ammonizione causa un fallo su Benali lanciato a rete e poi al 92’ quando Valzania dalla distanza effettua un gran tiro dove Plizzari non può nulla.
Finisce 3-3 tra l’amarezza dei tifosi rossoverdi per l’ennesisma mancata vittoria che fa sprofondare i rossoverdi nella zona rossa della retrocessione.

Pescara (4-3-3): Fiorillo; Zampano, Fornasier, Perrotta, Crescenzi (83′ Mazzotta); Valzania, Carraro, Brugman (c); Mancuso (53′ Capone), Pettinari, Benali. A disposizione: Pigliacelli, Stendardo, Kanouté, Del Sole, Elizalde, Báez, Latte, Cappelluzzo. Allenatore: Zdeněk Zeman

Ternana U. (3-3-1-3): Plizzari; Valjent, Gasparetto, Signorini; Varone, Paolucci, Defendi (c, 12′ Favalli); Tremolada (79′ Vitiello); Tiscione (70′ Finotto), Montalto, Carretta. A disposizione: Bleve, Marino, Zanon, Bordin, Angiulli, Franchini, Capitani, Bombagi, Candellone. Allenatore: Emilio Coraggio (Pochesci squalificato)

Arbitro: Riccardo Ros di Pordenone
Assistenti: Margani e Vecchi;
Quarto ufficiale: Nicola De Tullio

Marcatori: 30′ e 90+2′ Valzania, 45+1′ Pettinari (P); 48′ Montalto, 57′ Tremolada, 75′ Valjent (T)

Ammoniti: 44′ Valzania, 73′ Carraro (P); 45+1′ Signorini, 51′ Gasparetto, 66′ Tiscione, 69′ Tremolada (T)

Espulsi: 56′ Perrotta (P), 78’ Signorini (T)

Edoardo Desiderio – Agenzia Stampa Italia


Tv ASI

 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Informativa completa.

  
EU Cookie Directive Module Information