Andrea Arena Karate02(UMWEB) Il quadriennio olimpico appena iniziato si prospetta davvero incoraggiante per il Comitato Regionale Umbro Fijlkam delle Arti Marziali. La nuova reggenza del presidente M°Andrea Arena, in questi primi mesi di lavoro è da considerarsi davvero positiva, registrando un netto cambio di marcia su tutti i fronti. I numeri del 2017 parlano chiaro registrando in effetti un incremento dei tesserati pari al 20% con un aumento delle società affiliate e l’attivazione di ulteriori Settori nell’ambito delle Arti Marziali umbre. Andiamo ad intervistare il dirigente a capo del movimento.


“Sono davvero soddisfatto del lavoro svolto in questi mesi a fronte dei sorprendenti risultati raggiunti in così breve tempo che sono al di sopra di ogni più rosea aspettativa. L’incremento dei tesserati, delle società affiliate è solo un dato tangibile del lavoro della Consulta Regionale che, attraverso l’attuazione di programmi condivisi, l’impegno e la forte professionalità è riuscita in poco tempo a dare una netta virata al movimento. Un team di lavoro allargato e la fattiva collaborazione con i vice Presidenti di settore Leonardo Perini del Judo, Gianluca Guazzaroni del Karate e Franco Fogliano per la Lotta ha permesso di raggiungere brillanti risultati in ambito agonistico, promozionale e di attività socio culturali di gran valenza già dai primi mesi”.
Quali sono stati le principali novità proposte in questo quadriennio olimpico
"Le società ed i tesserati sono al centro del progetto per la promozione del movimento di tutti i settori; la priorità è stata quella di dar voce a tutte le realtà territoriali per conoscere esigenze e necessità periferiche e poter trovare delle strategie condivise per la soluzione delle eventuali problematiche. Un rapporto diretto e puntuale con l'attento Coni Regionale del presidentissimo Ignozza ha permesso di poter accedere a contributi per le nostre società che, con l’approvazione dei brillanti progetti presentati, ha portato la Fijlkam Umbria ad essere la federazione più premiata in regione.
L’istituzione di borse di studio per gli atleti meritevoli che si sono distinti in ambito scolastico ed agonistico, il ‘Memorial Ernesto Giaverina’ del settembre scorso, gli apprezzatissimi progetti scuola federali sono stati il fiore all’occhiello di questi primi mesi. L’istituzione di un addetto stampa regionale e la presa in carico di ben due aree tatami a disposizione di tutte le società hanno fornito quel valore aggiunto di cui si sentiva necessità. La costituzione poi di un Team eventi, aperto a tutti i soggetti che possano fornire un contributo fattivo per la promozione delle nostre discipline, ha permesso di mettere in piedi tante iniziative nel territorio, una per tutte le rappresentazioni teatrali storico culturali ideate e dirette dal Maestro benemerito Alessandro Lupi.
Il progetto Mga Donna condotto in collaborazione con il Maestro Pompilio Attili ha permesso di attivare un gruppo interstile delle arti marziali e far avvicinare tante donne al Metodo Globale Autodifesa proposto dalla Federazione. Per la prima volta avremo l'attivazione di un corso di JuJitsu federale con le prime cinture nere assegnate in regione, una vera conquista. Ed é solo l'inizio.
Vogliamo promuovere il settore della Lotta dove le prestigiose scuole ternane, perugine ed ora di Spello hanno forgiato nel tempo tanti campioni, a fianco al supporto al progetto scuola federale siamo riusciti ad organizzare, per la prima volta in Umbria, un corso per insegnanti tecnici.
La fattiva collaborazione con gli Enti di Promozione sportiva ha portato l'ideazione e l'attivazione di una convenzione pilota a carattere nazionale per la formazione congiunta dei tecnici, mentre una rinnovata e revisionata convenzione con la facoltà di Scienze Motorie Sportive diretta dal Prof.Gugliemo Soci porterà le nostre discipline nei banchi universitari per l'attivazione di un corso su gli 'Sport olimpici da Combattimento' "

In ambito agonistico quali sono stati i maggiori traguardi raggiuinti?
“I nostri sono sport poveri dove la professionalità di dirigenti, tecnici e atleti non ha un riscontro con l’interesse dei grandi sponsor. Nonostante tutto questo con l’aiuto di tutti si è riusciti a creare una rete di collaborazione attraverso i Centri Tecnici Regionali di formazione che permette uno scambio costante tra i nostri ragazzi; Dario Dionisi per il Judo, Enrico Tempesta per il Karate ed Alvaro Fontanella per la Lotta sono riusciti a creare una rete di incontri, distribuiti nel territorio, per dar modo ai nostri atleti di crescere. Sebbene la nostra regione sia piccola le eccellenze in campo nazionale ed internazionale non mancano davvero. Annalisa Calagretti é la neo campionessa italiana di judo ed in odore di Olimpiadi, come la karateka Greta Vitelli che detiene il record di 28 titoli italiani conquistati. Molti altri sono i giovani di interesse nazionale come Leonardo Bandini per la lotta, Alessandro Cricco, campione europeo Cadetto 2017, Nicola Becchetti vicecampione di italia di Judo 2018, la campionessa Michela Pezzetti ed tanti altri talenti a partire dalle categorie cadetti sino alle categorie master in tutti e tre i settori.
Questi sono solo alcuni nomi, i primi che mi vengono in mente, ma molti altri sono le eccellenze frutto dei tanti tecnici umbri che sono tra i più stimati e preparati a livello nazionale e internazionale, basta citare Claudio Guazzaroni, Commissario tecnico del karate e Stefano Proietti membro della Commissione Kata dell European Judo Union".
Quali i prossimi appuntamenti in agenda?
“Gli impegni sono tanti e partono dalla promozione dei progetti scuola dove, accanto alla componente motoria, si abbina l’aspetto etico delle nostre discipline che può fornire quel valore aggiunto che gli altri sport non hanno e permettono di combattere efficacemente fenomeni sociali come il bullismo.
Il consolidamento dei Centri Tecnici Regionali e la formazione dei nuovi tecnici, abbinati all’aggiornamento serio e puntuale con il supporto della Scuola Regionale del Coni sono un punto di forza per lo sviluppo del movimento. Il “Memorial Giaverina”, la manifestazione che, con un taglio differente dalla passata stagione, vedrà coinvolti insieme tutte le arti marziali vorremmo diventasse vetrina ed un punto di riferimento non solo regionale per la promozione delle nostre discipline e delle nostre eccellenze. Il sogno poi di vedere intitolato all’indimenticabile maestro dei maestri umbri Ernesto Giaverina il Palazzetto dello Sport di Perugia di via Pellini é un progetto a cui tengo parecchio per quello che ha questo personaggio per l'intero mondo sportivo umbro.
La mole di lavoro é davvero alta e altrettanto stimolante per il valore degli obiettivi prefissati. Tutto questo non mi spaventa perché in questi primi mesi ho avuto modo di conoscere ed apprezzare tanti maestri, tecnici, atleti, e personaggi con cui ho collaborato e condiviso e vinto le prime battaglie.
Simbolicamente voglio ringraziare tutti i Settori, é una buona partenza ma tanto ancora bisogna fare; sono un idealista e credo che l'affermazione dei valori etici che Jigoro Kano ha codificato possano davvero cambiare la nostra società, tocca a noi dare il buon esempio e rimboccandosi le maniche, con l'aiuto di tutti, sono sicuro che raggiungeremo traguardi impensabili"


Tv ASI

 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Informativa completa.

  
EU Cookie Directive Module Information