Perugia Calcio allenamento Sarnano 2018 6 50 495x330(UMWEB) Perugia. Il Grifo all’improvviso. É proprio il caso di dirlo. Si é appena conclusa quella che probabilmente possiamo considerare come la sessione di mercato più intensa degli ultimi anni e che ha avuto un’impennata decisiva nelle ultime ore. Una vera e propria rivoluzione per “l’anno zero” del Perugia, annunciato dal presidente Santopadre al termine della passata stagione. Sono partiti dei calciatori importanti ma, allo stesso tempo, ne sono arrivati altri dai curricula decisamente idonei a vestire la maglia biancorossa. Andiamo per ordine.

L’estremo difensore – salutati Rosati (Torino), Nocchi (Juventus) e Santopadre (Paganese) l’unico superstite della passata stagione è Leali che sarà affiancato da due numeri uno di assoluto valore. Simone Perilli, arrivato dal Pordenone ed il Brasiliano Gabriel Vasconelos Ferreira, giunto dal Milan e la scorsa stagione ad Empoli, avranno il compito di difendere la porta del Grifo dando esperienza e qualità ad un ruolo decisamente “delicato”.

La difesa – é probabilmente il reparto più rivoluzionato. Hanno lasciato la maglia biancorossa i vari Zanon (svincolato), Pajac (rientrato a Cagliari), Volta (Benevento), Dellafiore (svincolato), Gonzalez (Palestino, Cile), Belmonte (Svincolato). Sono rimasti Del Prete e Monaco e sono arrivati calciatori esperti di categoria e giovani di grande prospettiva: Ngawa (Avellino), Gyömbér (Roma, la scorsa stagione a Bari), Falasco (Avellino), Mazzocchi (Parma), Sgarbi (Inter, la scorsa stagione al Südtirol), Cremonesi (SPAL), Felicioli (Milan) ed il nazionale marocchino Jawad El Yamiq (Genoa).

Centrocampo – anche sulla linea mediana é stata attuata una grande rivoluzione. Confermati Bianco, Terrani e Kouan, tutti gli altri sono volti nuovi… o quasi. Dopo i graditi ritorni di Moscati (Novara) e della ciliegina sulla torta Verre (Sampdoria), Goretti ha portato a Perugia il talento del Bologna Kingsley ed i giovani Dragomir dall’Arsenal e Bordin della Roma (lo scorso anno a terni).

Attacco – Quando l’addio di Di Carmine (Verona) e Cerri (Cagliari), a cui si é aggiunto quello di Buonaiuto (Benevento) nel primo pomeriggio di oggi, sembrava poter essere una “catastrofe” nel cuore dei tifosi, Il “Goro” ha portato a Perugia Federico Melchiorri (Cagliari, la scorsa stagione a Carpi), l’attaccante della Nazionale Under 21 Luca Vido (Atalanta) e Bianchimano (Reggina). L’altra ciliegina sulla torta del mercato é da considerarsi il ritorno dal Cagliari del talentuoso Han. Sempre per quanto riguarda il reparto avanzato, non bisogna dimenticare che il Perugia ha in rosa un certo Mattia Mustacchio, autentico motore sulla fascia e prezioso in zona gol.

Un mercato che ha “stentato”, probabilmente solo ai nostri occhi, a decoIllare ma che è arrivato al traguardo tra gli applausi dei tifosi e degli addetti ai lavori, particolarmente soddisfatti. E se non fosse ancora finito? Vedremo…

Fabio Gasparri


Tv ASI

 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Informativa completa.

  
EU Cookie Directive Module Information