Castiglione Lo sport un diritto di tutti 3(UMWEB) - CASTIGLIONE DEL LAGO - Il progetto "Lo sport, un diritto di tutti" è stata un'iniziativa di grande successo dell'estate castiglionese. Organizzato dal Comune di Castiglione del Lago e dalle scuole locali, su proposta e con l'apporto del CONI (Comitato Olimpico Nazionale Italiano) dell'Umbria, è stato proposto e realizzato con l'obiettivo di dare a ragazzi in età scolare, che vivono situazioni di disagio socio-economico, ma poi allargato a tutti per quanto riguarda la scuola secondaria, l'opportunità di frequentare le strutture scolastiche in momenti ludico-sportivi durante il periodo estivo, con una divertente esperienza totalmente gratuita.


L'iniziativa ha visto come destinatari sia gli studenti della Scuola Primaria nei tre plessi comunali di Castiglione del Lago, Pozzuolo Umbro e Colonnetta, che quelli della Scuola Secondaria di Primo Grado nel capoluogo. I costi relativi agli istruttori e quelli della copertura assicurativa sono stati totalmente a carico del CONI, mirando ad offrire ai ragazzi, di età compresa tra i 5 ed i 14 anni, un'esperienza sportiva divertente e totalmente gratuita.
Per gli studenti della Scuola Primaria "Franco Rasetti" il progetto si è svolto nel periodo dal 9 al 27 luglio 2018, sempre con orario 9-13, a Castiglione dal 9 al 13 luglio, a Pozzuolo dal 16 al 20 luglio e infine a Colonnetta dal 23 al 27 luglio. Per gli studenti della Scuola Secondaria di Primo Grado appartenenti all'Istituto Omnicomprensivo "Rosselli-Rasetti" di Castiglione del Lago il corso si è tenuto presso la palestra della scuola nella settimana 27 al 31 agosto 2018. Ad ogni gruppo settimanale hanno partecipato una media di 30 ragazzi per un totale di 87 per la Primaria e di 30 per la Secondaria.
Alla conferenza stampa di oggi hanno partecipato Domenico Ignozza, presidente del CONI Umbria, Alessio Meloni, assessore alle politiche sociali, scuola e sanità del Comune di Castiglione del Lago, Stefania De Fazio, dirigente scolastica della Direzione Didattica "Franco Rasetti" di Castiglione del Lago, Eleonora Tesei, dirigente scolastica dell'Istituto Omnicomprensivo "Rosselli-Rasetti" di Castiglione del Lago e la docente Alessandra Cavarretta coordinatrice del progetto per la Secondaria "Rosselli-Rasetti".
«Voglio ringraziare il presidente Domenico Ignozza - ha dichiarato l'assessore Meloni - particolarmente sensibile al nostro territorio e che ha sempre aiutato le iniziative dell'Amministrazione comunale. Questo progetto ha sostenuto l'inclusione, con corsi completamente gratuiti per le famiglie, ed è stato per me un "dono" fatto ai ragazzi che in certi casi potrebbero non avere proprio la possibilità di praticare lo sport, visto come fattore di benessere psico-fisico. Noi come Comune di Castiglione sosteniamo da sei anni un progetto denominato "Uno sport per tutti" che sostiene le famiglie in difficoltà attraverso un contributo all'iscrizione ai corsi sportivi offerti nel territorio. Grandissima disponibilità abbiamo avuto dalle due dirigenti De Fazio e Tesei che ringrazio particolarmente».
Eleonora Tesei e Alessandra Cavarretta hanno messo in evidenza le tante occasioni che il Comune sta mettendo a disposizione alle scuole e quindi agli studenti, grazie alla stretta collaborazione pluriennale in essere: «Una grande sinergia tra istituzioni - ha sottolineato Tesei - fornisce sempre nuove opportunità formative alle nuove generazioni, ed è questa la nostra "mission". Ci auguriamo di ripetere il progetto anche nella prossima estate». Stefania De Fazio ha messo in evidenza il valore delle scuole aperte in estate: «Lo sport in particolare ha un'enorme valenza formativa poiché insegna il rigore, disciplina, educazione alla salute e per combattere l'obesità, in drammatica crescita in Italia e in Umbria: lo sport è soprattutto divertimento e fa apprezzare positivamente l'ambiente scolastico, non solo come luogo di lavoro e di sacrificio ma anche di divertimento e di relax».
Ha concluso la conferenza stampa il generale Domenico Ignozza, presidente regionale del CONI: «A Castiglione troviamo una grande sensibilità e qui, meglio che in altre zone, abbiamo la dimostrazione che le sinergie tra Comune, scuola e CONI producono qualcosa di molto positivo per i nostri ragazzi. Questa ultima esperienza estiva, nata all'improvviso e con poca preparazione, ha avuto un grande risultato: il prossimo anno vogliamo ripetere il tutto e, se possibile, già dal primo giorno dopo la chiusura della scuola a giugno fino al giorno precedente all'apertura a settembre. Noi ci aspettiamo che la nostra regione risponda ancora meglio alle nostre sollecitazioni, aiutando e agevolando la pratica sportiva fino dalla Scuola dell'Infanzia per allargare la platea di praticanti, con ragazzi che conoscono non solo uno sport, ma tante diverse discipline. In Umbria abbiamo casi di obesità giovanile a livelli del Sud Italia: un dato preoccupante e da contrastare. Il CONI ha tutti tecnici altamente qualificati, laureati in Scienze Motorie, ed ha le carte in regola per fornire un servizio di grande qualità».


Tv ASI

 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Informativa completa.

  
EU Cookie Directive Module Information