comunepg(UNWEB) La scelta politica dell’Amministrazione di Perugia di costituire una Commissione Comunale d’inchiesta contro le infiltrazioni mafiose è sicuramente apprezzabile da parte della città.

 

Infatti, come è stato rilevato sia dalla Procura diretta dal dott. Gratteri sia dalla stampa locale,

“Un quadro allarmante e persino emergenziale che riguarda la ramificazione delle infiltrazioni nel tessuto sociale del nostro territorio.” (Il Messaggero, Cronaca di Perugia Febbraio 2021).

Per raggiungere gli obiettivi di monitoraggio e impedire la diffusione di attività criminali mafiose che vedono la presenza di varie organizzazioni criminali: mafia nigeriana-albanese-rumena-camorra- ‘ndrangheta, specializzate nei diversi settori : usura, droga e spaccio di stupefacenti , prostituzione, riciclaggio del denaro, acquisto di immobili e attività economiche in difficoltà, ecc.

Sono evidenti anche gli effetti devastanti che si hanno sul territorio anche a causa dell’inquinamento delle attività imprenditoriali e commerciali.

Alla luce di quando sopra esposto appare fondamentale il ruolo della politica, in particolare quella dei partiti di maggioranza di centrodestra che si rifanno ai valori della sicurezza e dell’ordine pubblico, ora che esiste la Commissione Comunale d’inchiesta contro le infiltrazioni mafiose di passare rapidamente dai principi ai fatti .

Alcune problematiche vanno risolte subitoquali:

1. Come è possibile che l’unico consigliere comunale che per esperienza e competenza ha i titoli specifici sulla materia non ne faccia parte?

2 A d oggi non risulta che la commissione si sia mai riunita. Quindi al momento non è operativa.

3 T ra i membri esterni figurano personaggi di alto livello tra cui addirittura un consulente che fa parte della commissione parlamentale antimafia , per altro ex magistrato che ha ricoperto l’incarico della Direzione Distrettuale Antimafia della Procura di Perugia

4 Come mai, vista l’emergenza e l’urgenza, non si è ancora provveduto alla nomina del presidente? Carica che, alla luce di quanto esposto al punto 3, ha già il suo naturale candidato nella persona più prestigiosa esperta della materia tra i membri della commissione?

Inoltre, da membro esterno garantirebbe di essere super partes.

Preso atto della importanza della questione, è doveroso un cambio di passo da parte della politica. Quindi, la Commissione Comunale d’inchiesta contro le infiltrazioni mafiose incominci da subito a perseguire quei meritori obiettivi che Perugia si aspetta.

Visto che 4 mesi non sono stati sufficienti.

Un cittadino vigile ed attento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Informativa completa.

  
EU Cookie Directive Module Information