212671316 3041862982717386 8270039655514795675 n(UNWEB) Riconoscimento della centralità dell'Altotevere per il settore della grafica; prevedere una formazione avanzata per tutta la filiera lavorativa; intervenire con urgenza sulle molteplici criticità dei collegamenti viari e quindi infrastrutturali; attivare e rendere operativa la piastra logistica di Città di Castello; dare vita ad un centro culturale della grafica. È quanto sostanzialmente emerso questa mattina nell’Aula consiliare del Municipio di Città di Castello dove la Seconda Commissione dell’Assemblea legislativa dell’Umbria, presieduta da Valerio Mancini, ha ascoltato, in audizione, imprenditori del settore della grafica dell’Altotevere per approfondire ‘criticità e linee di sviluppo possibili per il settore’. Alla riunione ha preso parte anche l’assessore regionale allo Sviluppo economico, Michele Fioroni.

Ad inizio lavori, da registrare il saluto del sindaco di Città di Castello, Luciano BACCHETTA che dopo aver definito il distretto della grafica della sua città “fiore occhiello dell’economia tifernate ed umbra”, ha evidenziato la necessità di prevedere “concreti investimenti economici su un settore vitale che garantisce lavoro a centinaia di persone”.

Tra gli interventi, quello del presidente di Confindustria Alta valle del Tevere, Raoul RANIERI che dopo aver manifestato l’auspicio di un forte riconoscimento della centralità del territorio tifernate per il settore della grafica e quindi della necessità di intervenire anche per una formazione avanzata della forza lavoro, ha rimarcato come il 95 per cento degli iscritti a Confindustria Umbria, nel settore della grafica e della cartotecnica, appartengano proprio al distretto Altotiberino.

Rispetto alle risorse (10 milioni di euro) previste nel Pnrr (Piano nazionale di ripresa e resilienza) predisposto dalla Regione Umbria riservate al Centro Umbria Fiere di Bastia Umbra (Linea di intervento 2 – ‘A.G.A.I.N. Advanced Graphic Appealing International Network’) l’assessore Michele FIORONI ha nuovamente chiarito che il progetto in questione parla di “grafica avanzata e riguarda il rilancio del polo fieristico, come polo digitale, quindi con un ruolo specifico per eventi, produzioni multimediali in streaming e come luogo di accelerazione di imprese nel settore di videogiochi e nella grafica digitale, legata a scenografie di eventi virtuali. Importante – ha detto - è invece aver aperto oggi un percorso di riflessione sul ruolo strategico del settore della grafica e della cartotecnica dell’Altotevere anche e soprattutto nell’ambito dell’economia regionale. Ci confronteremo – ha assicurato a margine della riunione - con queste importanti realtà imprenditoriali per capire come supportare al meglio questo settore per un suo forte rilancio. Si tratta di realtà con competenze straordinarie riconosciute in Italia e nel mondo. La Regione ha già messo in campo un’importante manovra denominata ‘Smart attack’ a supporto degli investimenti innovativi, oltre ad un bando a supporto delle competenze dove imprese di questo settore dell’Altotevere, hanno aderito. Ma l’obiettivo è quello di aprire un cantiere legato in maniera specifica a questo settore della grafica, cercando di sfruttare il nuovo strumento della programmazione comunitaria per attribuire ad esso un ruolo fondamentale di riposizionamento dell’intera economia umbra. Quello della grafica dell’Altotevere – ha concluso - è un settore storico che necessita di supporti per favorire crescita dimensionale, patrimonializzazione, investimenti, competenze lungo tutta la filiera professionale”.

Michele BETTARELLI (Pd), membro della Commissione ha definito “importante l’incontro di questa mattina dove, tuttavia – ha detto – è nuovamente emerso che nella progettazione regionale del Pnrr, dove ci sono oltre 3 miliardi di euro di risorse, non c’è traccia del settore della grafica, ne dell’Altotevere in generale. La realtà distrettuale tifernate della grafica raccoglie circa il 95 per cento dei rappresentanti in Confindustria. È emersa la disponibilità dell’assessore Fioroni a guardare avanti, ma è limitativo se pensiamo al non inserimento nel Pnrr di una misura specifica per l’Altotevere, soprattutto su un settore importantissimo per storia e tradizione, ma anche per il tessuto economico lavorativo di questo vasto territorio”.

Il presidente Valerio MANCINI ha osservato come l’assessore Fioroni abbia bene spiegato la differenza tra quanto previsto nel Pnrr per il polo digitale di Bastia Umbra ed il distretto tifernate della grafica. “Dagli imprenditori presenti – ha detto Mancini -, che erano solo una minima parte dei quasi 150 operanti sul territorio, ma per motivi legati alle misure anticovid non abbiamo potuto invitare tutti, è emersa la chiara volontà di dare un contributo per la progettazione di interventi da prevedere all’interno del Pnrr. Per questo – ha spiegato - a questa giornata seguirà il lavoro della Giunta regionale con i rappresentanti di categoria per arrivare a valorizzare, con opportune ed idonee risorse finanziarie, le enormi potenzialità di questo territorio. Abbiamo ascoltato con soddisfazione, dagli imprenditori intervenuti, l’ottimo stato di salute, in fatto di ordini, delle aziende del settore. Hanno invece lamentato la carenza di lavoratori per sostenere gli ordinativi. Per questo è anche necessario ripensare un sistema formativo avanzato a livello regionale. La Regione è chiamata a sostenere questo territorio con progetti dedicati. Bene il polo digitale a Bastia, ma è importante guardare con altrettanta attenzione a Città di Castello e l’Altotevere per una valorizzazione del settore della grafica in un quadro produttivo regionale.

Mancini ha chiesto a tutti i presenti di trasmettere alla Commissione i propri documenti di proposta che saranno poi utili alla predisposizione di una proposta di risoluzione da sottoporre al voto dell’Aula.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Informativa completa.

  
EU Cookie Directive Module Information