Paggi ass(UNWEB) Assisi. L’amministrazione comunale, su proposta dell’assessore ai servizi sociali Massimo Paggi, ha deciso di erogare sussidi economici a favore di anziani che vivono in condizioni di disagio.


Si tratta di una misura una tantum, stabilita in 500 euro, per contrastare la povertà e favorire in un certo senso la domiciliarità delle persone anziane, agevolandone la permanenza nel proprio contesto.
I requisiti per essere ammessi al beneficio sono: essere residente nel Comune di Assisi da almeno cinque anni, essere unico componente del nucleo familiare; aver compiuto 75 anni; ricevere una pensione per un importo massimo di 653 euro al mese; non percepire indennità di accompagnamento, assegno di invalidità e/o qualsiasi altro emolumento; non essere proprietario di beni immobili produttivi di reddito imponibile, in Italia o all'Estero, con esclusione della prima casa; non essere inserito, in regime residenziale o semiresidenziale in alcuna struttura pubblica o
privata (casa di riposo, comunità , convento).
La richiesta deve essere debitamente compilata, corredata della documentazione richiesta e riconsegnata a mano o recapitata all'Ufficio Protocollo del Comune di Assisi — Piazza del Comune entro il 9 ottobre.
II modulo di richiesta, su carta semplice, è disponibile oltre che sul sito istituzionale del Comune, presso i Servizi Sociali e Contratti del Comune in Santa Maria degli Angeli, Via Patrono d'Italia.
Le domande incomplete in una qualsiasi parte o che non dovessero indicare uno qualsiasi degli elementi o dati richiesti nonchè quelle prive della documentazione saranno dichiarate inammissibili.
II contributo una tantum dell'importo di 500 euro sarà erogato, a cura dei Servizi Sociali, agli aventi diritto sulla base dell'ordine cronologico di arrivo delle domande nei limiti della disponibilità finanziaria complessiva . E' facoltà del Comune, prima dell'erogazione del contributo, effettuare verifiche amministrative e qualora venissero riscontrate difformità totali e/o parziali della situazione reale rispetto alle dichiarazioni rilasciate o alla documentazione prodotta, si procederà a comunicare la non ammissibilità al conseguimento del beneficio. (per eventuali informazioni rivolgersi al n. tel : 075/8138235).
“Quest’amministrazione ha sempre prestato e continua a prestare attenzione ai soggetti più fragili della città – ha affermato l’assessore ai servizi sociali Massimo Paggi – e lo fa con atti concreti, con provvedimenti che danno un sostegno reale a chi vive un disagio profondo. Questa a favore degli ultrasettantacinquenni è soltanto l’ultima di una serie di misure a favore delle persone anziane che risiedono nel territorio comunale, è una prova tangibile che questo Comune non vuole dimenticare nessuno”.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Informativa completa.

  
EU Cookie Directive Module Information