SINDACO ASSESSORE(UNWEB) Assisi. “L’amministrazione comunale di Assisi è impegnata costantemente nell’attività di assistenza alla popolazione in questo periodo così delicato a causa dell’emergenza sanitaria per la diffusione del Covid-19, in particolare nel coordinamento della Protezione civile e delle associazioni di volontariato socio-sanitario.


Il sindaco Stefania Proietti e l’assessore comunale Veronica Cavallucci si sono riunite in videoconferenza con i presidenti e i rappresentanti delle Pro loco e con i parroci di tutte le frazioni del territorio per fare il punto della situazione e soprattutto per mettere in campo un’opera di monitoraggio con la richiesta di segnalazione dei casi di difficoltà, di povertà e di fragilità indotta dal Covid di cui i rappresentanti delle Pro loco e i parroci sono a conoscenza nei loro territori.
Insomma la finalità di questa proposta è creare una rete di soggetti che sono a contatto quotidiano con le persone che in questi giorni sono alle prese con un disagio, anche economico, come gli anziani che vivono da soli e hanno bisogno di chi gli fa la spesa o qualche commissione. Questo tipo di vicinanza ha una importante finalità di prevenzione: “Salvaguardando il più possibile i nostri anziani dai contatti facciamo un bene a loro e a tutta la comunità: il virus si combatte con la prevenzione e con il rispetto delle misure di sicurezza ha ribadito il sindaco.
Ricordiamo che è sempre attivo il canale diretto emergenza Covid per il Comune di Assisi: telefono fisso 075/8044440 (Gruppo Protezione civile comunale) e cellulare 335/6777170 (Gabriele Valecchi coordinatore). Grazie alla Protezione civile e alle altre associazioni come la Croce Rossa e la Misericordia, sono sempre in funzione i servizi di “Spesa Sospesa” per consegnare tramite l’Emporio Solidale (gestito da Comune e Caritas) beni alimentari alle famiglie che ne hanno bisogno e “Assisi è vicina ai suoi nonni” per dare una mano agli anziani che sono soli e necessitano di qualsiasi servizio.
In questo periodo di grande difficoltà e apprensione per l’emergenza sanitaria, il Comune svolge con continuità l’attività di coordinamento tra le varie associazioni sul territorio e le persone che hanno necessità. Nell’ambito del Coc (Centro operativo comunale), sempre attivo, l’amministrazione monitora tutto il lavoro e soprattutto risponde alle esigenze di qualsivoglia natura del momento, a cominciare dal prestare assistenza a quelle persone e quelle strutture a contatto con il virus. A questo proposito il Comune ricorda che è possibile donare presidi sanitari e di protezione per comunità che ne hanno assoluta necessità come l’Istituto Casoria e la casa di riposo “Andrea Rossi”, per qualsiasi indicazione è possibile contattare il Sindaco, gli uffici di staff e la protezione civile comunale.”
Così, in una nota, il comune di Assisi.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Informativa completa.

  
EU Cookie Directive Module Information