Piazza del ComuneRIDIl sindaco Donatella Tesei: "Votate Montefalco perché a vincere sarà tutta l'Umbria"

(ASI) MONTEFALCO - "Votate Montefalco perché a vincere sarà l'intera Regione Umbria. C'è tempo fino a sabato per poter dare la vostra preferenza. Crediamo di avere tutti i requisiti per ricevere questo titolo e invitiamo i cittadini di Montefalco, i visitatori e tutti coloro che hanno visto ed apprezzato la nostra città a votare Montefalco on line".

E' l'appello lanciato dal sindaco Donatella Tesei per la sfida televisiva finale "Il Borgo dei Borghi" promossa dalla trasmissione di Rai Tre "Alla Falde del Kilimangiaro". Dopo essere stata proclamata come miglior Borgo dell'Umbria nella puntata del 12 ottobre scorso, ora Montefalco rappresenterà l'Umbria nella sfida finale in diretta televisiva in onda il giorno di Pasqua in prima serata su Rai Tre. In gara ci sono venti borghi italiani, uno per ogni regione, che si contenderanno il giudizio degli utenti web che, fino a domenica 22 marzo, avranno la possibilità di contribuire con il proprio voto all'elezione del "Borgo dei Borghi". Ogni utente potrà votare registrandosi gratuitamente al sito www.allefaldedelkilimangiaro.rai.it , e potrà farlo una volta ogni 24 ore, fino alla chiusura del web voting prevista per il 22 marzo. In base alle preferenze ricevute tramite la votazione on line, verrà stilata una classifica dei 5 Borghi finalisti che sarà svelata nella puntata finale del Kilimangiaro del 5 aprile.

"Nei giorni passati ho coinvolto le associazioni e le attività economiche di Montefalco in una campagna di promozione relativa al Concorso Borgo dei borghi 2015 – dichiara l'assessore al turismo Daniela Settimi. Siamo convinti che Montefalco rappresenti in pieno l'idea di Borgo e che possa vincere questo concorso grazie al sostegno di tutti colore che hanno Montefalco nel cuore, cittadini, visitatori e umbri".

Nella prima sfida Montefalco aveva vinto contro Castiglione del Lago confermandosi come una della città in grado di incarnare in maniera totale l'immagine del "borgo umbro" come meta turistica. Nel corso della trasmissione erano state mandate in onda per la prima volta le immagini di Montefalco riprese dalle telecamere di un drone che erano volate sulla città per due giorni regalando panorami mozzafiato e una visione unica dei luoghi d'arte della città e delle cantine dove si produce il pregiato Sagrantino. Le riprese erano state fatte il 19 e 20 agosto durante la manifestazione della Fuga del Bove con l'emozionante gara tra i tori. Durante la trasmissione vennero raccontate anche due storie: quella dei cavatappi storici e antichi di Pietro Metelli, proprietario di una graziosa enoteca nel cuore della città e di Paolo Pantalla che ha fatto della sua passione per il Sagrantino di Montefalco un vero e proprio hobby, creando gioielli e oggetti con i tappi delle bottiglie del rinomato vino montefachese.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Informativa completa.

  
EU Cookie Directive Module Information