polizia 640x405(UNWEB) Città di Castello. "Nell'ultimo periodo sono stati effettuati numerosi servizi di controllo del territorio e sul rispetto delle misure anti-contagio sia a Perugia che in provincia.

Nello specifico nell'ultimo week-end il controllo, effettuato congiuntamente dal personale del Commissariato di Città di Castello, della Compagnia dei Carabinieri di Città di Castello e dal personale della Polizia Locale del Comune di San Giustino, si è concentrato su alcuni locali all'aperto nella zona di Città di Castello e di San Giustino.

In uno dei suddetti locali il personale operante ha constatato la presenza di oltre 500 persone e il mancato rispetto di alcune delle misure previste dalla normativa anti-Covid, in particolare quella del distanziamento sociale.

Gli operatori hanno accertato, presso le casse ed i banconi, diversi assembramenti di avventori che stavano effettuando le ordinazioni senza che nessuno degli addetti imponesse il distanziamento previsto.

Sulla base di quanto sopra, proprio per non aver adottato misure tali da evitare gli assembramenti predetti è stata contestata al gestore una sanzione amministrativa di circa 400,00 euro.

I servizi coordinati da parte delle forze di polizia riguardo al controllo del rispetto della normativa anti-Covid continueranno anche per il prossimo futuro in tutto il circondario dell'Alta Valle del Tevere."  Così. in una nota, la Questura di Perugia. 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Informativa completa.

  
EU Cookie Directive Module Information