CROCE ROSSA(ASI) Spello– Il 2014 si chiude con bilancio positivo per i volontari della Croce Rossa Italiana del Comitato locale di Spello che si confermano un importante punto di riferimento per il territorio. Dall'inizio dell'anno sono state infatti effettuate 30 assistenze a manifestazioni pubbliche e sportive oltre a quelle fornite durante tutte le partite di campionato e nei tornei estivi dell'A.S.D. Spello e, oltre 200, sono stati i servizi di trasporto realizzati con le due ambulanze in dotazione e le tre auto, di cui una provvista di tutta l'attrezzatura necessaria per il trasporto disabili con carrozzina a bordo.

Queste sono solo alcune delle attività svolte dai 85 volontari del Comitato - 23 con patente CRI e 62 ordinari che collaborano per iniziative svolte nell'ambito del Comune di Spello – impegnati quotidianamente in una programmazione che spazia dall'assistenza sanitaria e degli anziani con il trasporto infermi per visite mediche presso gli ospedali della regione a progetti di educazione dedicati ai più giovani. Da tempo è infatti attiva una collaborazione con l'Istituto comprensivo "G. Ferraris" che, negli ultimi anni, ha permesso ai ragazzi della scuola primaria e della scuola secondaria di primo grado di partecipare a iniziative a tema sui disturbi del comportamento alimentare, sulla sicurezza stradale e sulle prime nozioni di pronto soccorso. Grazie inoltre alla sinergia con il Comitato Locale CRI di Foligno, le insegnanti delle scuole dell'infanzia hanno ricevuto informazioni essenziali per la disostruzione delle vie aeree pediatriche. Sempre ai più giovani è dedicata un'attività di doposcuola, attiva tutto l'anno, che coinvolge 15 ragazzi di età compresa tra i 6 e i 15 anni; in collaborazione con la Parrocchia di Santa Maria Maggiore e il Comune di Spello, una professoressa, nell'ambito della Croce Rossa e istruttrice di diritto internazionale umanitario, svolge nei confronti dei partecipanti allo "Spazio giovani", un'attività educativa, sociale e di integrazione. In un momento di difficoltà sempre più crescente, non sono certo dimenticate le famiglie: una convenzione stipulata con il Banco Alimentare e su segnalazione degli assistenti sociali, garantisce ogni mese a una trentina di nuclei familiari, un supporto alimentare integrativo. "Vorrei ringraziare i volontari che svolgono con dedizione tutte le attività che ci vedono impegnati sul territorio – ha affermato la presidente del Comitato locale di Spello Adele Guercini –. Essere volontario o volontaria significa non solo lavorare per le persone, ma con le persone all'interno della propria comunità, mettendo a frutto le competenze di ciascuno per migliorare le condizioni di vita di chi è più vulnerabile. Un'esperienza, questa, che invito tutti a provare". Un sentito ringraziamento ai volontari è stato espresso dall'assessore comunale alle politiche sociali Chiara Zuccari la quale ha ricordato come in un momento così delicato quanto sia preziosa per molte famiglie la possibilità di contare su un sostegno alimentare. "Mi auguro – ha affermato – che ci possano essere sempre più persone, e soprattutto giovani, che decidano di impiegare alcune ore del loro tempo per fare qualcosa di buono e di utile per chi si trova in situazioni di difficoltà e di bisogno".

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Informativa completa.

  
EU Cookie Directive Module Information