1b2af6bd 0aee 47a8 9738 8a46627920c1Quasi settemila persone al Percorso verde di Perugia con tuta e scarpe da ginnastica. L’associazione già al lavoro sulle prossime iniziative

(UNWEB) Perugia,  – “Un bilancio più che positivo, oltre ogni aspettativa. Segno che il messaggio di Leonardo è vivo e ben radicato e questo non può che spingerci a fare sempre meglio e a lavorare per tenere in vita quello che lui ha sempre voluto”. Grande la soddisfazione di Federico Cenci, fratello di Leonardo e motore dell’associazione “Avanti tutta Onlus” alla fine della due giorni degli Avanti tutta days, giunti alla settima edizione, la prima senza Leonardo.

Decine i volontari mobilitati nelle tre aree animate dalle nove associazioni del mondo della salute, da quelle della “Rete del sollievo” e da quelle sportive che si sono succedute sul palco in oltre quaranta attività nell’arco di due giorni. Tantissimi, quasi settemila, gli sportivi che non sono voluti mancare, anche solo per esserci, nel segno di Leo e nonostante il tempo incerto. Tutti con tuta e scarpe da ginnastica a provare le attività presenti, dal baseball alla pallavolo, dal rugby alla ginnastica artistica. Dal palco e dalla pedana anche fitbox, spinning, pilates e tutto quello che è necessario per il benessere sportivo.

Non sono mancati gli amici di sempre di Leonardo e di “Avanti tutta”, a cominciare da Luca Panichi, l’atleta in carrozzina che ha corso l’anello del Percorso Verde per ricordare Leonardo. “Ognuno deve dare il proprio contributo per ricordare Leonardo e il grande lavoro che ha svolto”. Forte come sempre la presenza delle Istituzioni, a iniziare dal sindaco di Perugia Andrea Romizi, con gli assessori Edi Cicchi e Clara Pastorelli, la presidente dell’Assemblea legislativa dell’Umbria, Donatella Porzi e i consiglieri regionali Giacomo Leonelli e Carla Casciari, la consigliera provinciale Erika Borghesi.

“Voglio ringraziare – prosegue Federico – tutti coloro che hanno voluto far sentire la loro presenza al Percorso verde, anche solo per un saluto. I tanti amici e gli appassionati. Un grazie dal profondo del cuore ai tanti volontari dell’associazione ma anche a tutte le realtà che hanno collaborato con noi per la riuscita dell’evento. Siamo consapevoli che l’unione faccia la forza e che insieme, tutta la rete dell’associazionismo di Perugia, possa dare gambe robuste all’iniziativa di mio fratello. E l’ultimo grazie proprio a Leonardo, che da lassù ci ha accompagnato in questi giorni e che ci terrà per mano ancora a lungo”.

L’associazione intanto è già in moto per i prossimi appuntamenti, che la vedranno protagonista presso le strutture dell’Ospedale Santa Maria della Misericordia attraverso donazioni e impegni che renderanno la vita del malato sempre migliore.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Informativa completa.

  
EU Cookie Directive Module Information