1 pieveLa notte dello stile italiano il 6 e 7 agosto 2016

Una speciale due giorni dedicata a ciò che rende unico il nostro paese nel mondo

(ASI) Città della Pieve - Una notte bianca, ma anche verde e rossa sarà quella che tra il 6 e il 7 agosto metterà in mostra l’Italia e le sue eccellenze a Città della Pieve. L’evento, ideato e realizzato dal Comune di Città della Pieve, intende valorizzare l’inconfondibile stile italiano che ha reso grande e unico il nostro paese, con un ricco programma di iniziative tutte concentrate in una notte. Nella suggestiva cornice del centro storico pievese verrà ripercorsa la storia d’Italia in spazi espositivi con tutto il meglio del made in Italy: performance artistiche e culturali, laboratori, mostre, incontri e degustazioni per una vetrina delle eccellenze del Bel Paese con la presenza dei più noti marchi italiani del settore motoristico, della moda, della produzione artigianale dell’enogastronomia.

Palazzo della Corgna ospiterà l’Arte Tessile Umbra, un allestimento dell’antico “Laboratorio Brozzetti” fondato da Giuditta Brozzetti (grande amica di Luisa Spagnoli), in cui si realizzavano i cosiddetti “pannili alla perugina” già presenti negli affreschi di Giotto e nel corredo di Caterina de’ Medici. Il laboratorio di eccellenza dell’antica arte tessile in Umbria sarà rappresentato da Marta Cucchia che, sabato 6 alle dalle ore 19,00 ne racconterà la storia tessendo su un antico telaio del ‘770. Sempre a Palazzo della Corgna sarà di scena anche la Bottega Artigiana Lazzari con l’Arte della Pictografia: Stefano Lazzari, titolare della Bottega Artigiana Tifernate, ha brevettato la sua macchina per la pictografia, la tecnica di riproduzione più precisa al mondo ricreando qualsiasi opera antica e moderna su affresco, tela, tavola usando i materiali dell’originale. Oggi lavora per i più famosi musei al mondo. Completano l’offerta del palazzo la personale di pittura del maestro Elio de Luca “Città Celeste” e la mostra fotografica “Figuranti... scatti del Palio dei Terzieri”di Alberto Ciani.

Alla Rocca monumentale, in piazza Matteotti “Assaggia e... lasciati massaggiare” un affascinante percorso allestito dalle Terme Sensoriali di Chianciano Terme e “L’Italia nella Grande Guerra”, una mostra di documenti, lettere inedite, cartoline, di Valentino Giglioni. Negli spazi esterni del cortile e del giardino la Unione Sportiva Pievese realizza la “Pievese in Festa”.

Palazzo Orca sarà invece la location dei motori con la collezione privata di Giampiero Baiocco costituita da modelli degli anni ’50 e ’60 di Guzzi, Piaggio Innocenti. Uno spazio sarà completamente dedicato al settore gastronomico con l’allestimento del “villaggio del cibo di strada” in Viale Icilio Vanni dove sarà possibile un percorso tra le tradizioni delle diverse regioni italiane con prelibatezze e piatti tipici.

Durante la due giorni sarà possibile visitare il patrimonio storico artistico della città, dal circuito del Perugino, alla visita agli Etruschi proposta con laboratori sia per grandi che per piccini realizzati dalle archeologhe che hanno partecipato allo scavo della tomba “Pulfnas”recentemente scoperta, all’arte contemporanea, fino alla scoperta delle “Acque sotterranee a Città della Pieve” attraverso escursioni guidate al Pozzo del Casalino ed alla Fonte delle Cannelle ed al cunicolo e Fonte della Venella, realizzate dal Gruppo Speleologico CAI di Perugia.

Non mancheranno gli spettacoli di piazza con musica swing, gypsy, standard jazz a brani latino americani realizzata con le sonorità dei migliori strumenti della tradizione popolare italiana dal gruppo Chaine LaRì e con Claudio Guerrini e Giuditta Arecco speaker di Radio Dimensione Suono – la radio più ascoltata dagli italiani, che animeranno la festa dalla mezzanotte fino alle tre di notte.

Domenica 7 in piazza Matteotti grande serata di ballo con lo spettacolo Born to Dance – Nati per ballare presentato da Odissea 2001 ed a seguire, grande ed affascinante chiusura della manifestazione con la performance Forme uniche – Danza Verticale. Si tratta di una produzione che scolpisce lo spazio nel quale si realizza e insieme alla proiezione video crea uno scenario di grande impatto visivo, una scenografia di luce che personalizza il luogo della performance e lo rende unico.
Difficilmente inquadrabile in generi e categorie, lo spettacolo presentato dalla Compagnia Il Posto Danza Varticale + Marco Castelli Small Ensemble, mescola danza, architetture e suoni, esplorando le relazioni e i confini tra performance e installazione. A completare il programma della due giorni contribuiranno gli operatori economici che, grazie alla collaborazione con l’Associazione Pieve, Arte e Vetrine realizzeranno in tutto il centro storico performance musicali, estetiche ed artistiche.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Informativa completa.

  
EU Cookie Directive Module Information