(ASI) Perugia,  – Abituati da tempo, i cittadini umbri continuano a sentir parlare di annunci di "grandi innovazioni" nei territori, soprattutto nel settore sanitario. Anche la città di Orvieto non è mancata all'appuntamento ed ha assistito alle dichiarazioni della presidente Catiuscia Marini: "La Regione Umbria ha messo in campo importanti azioni per rafforzare il ruolo dell'ospedale di Orvieto e del sistema sanitario del territorio".

"Peccato che la Governatrice sia oramai abituata a lunghi monologhi che non prevedono interlocuzione con la cittadinanza – ha affermato Laura Alunni -, che chiede da anni servizi sanitari adeguati e tutela effettiva da parte della Regione. Sull'ex ospedale di Orvieto ci chiediamo quali tutele saranno assicurate in campo sanitario ai cittadini ?".

Il Consiglio comunale di Orvieto ha approvato, qualche giorno fa e non senza polemiche, la chiusura della questione del vecchio ospedale che affaccia sul Duomo: l'Azienda Usl Umbria 2, proprietaria del bene con vincolo di destinazione sanitario a favore della Regione Umbria, potrà procedere alla sua alienazione con il placet del sindaco e della sua maggioranza.

"L'immobile in questione – ha proseguito la candidata alla presidenza della Regione Alunni -, sia per la sua collocazione sia per la sua destinazione, sarebbe stato cruciale per la realizzazione di un presidio cittadino che gli orvietani chiedono da tempo. Già si parla di un albergo Luxury al posto del vecchio ospedale e qualcuno si sta già sfregando le mani. Mentre i conti della sanità umbra del sono "in ordine", la nostra Regione crolla all'ottavo posto nella classifica del Ministero della Sanità nella tutela dei Livelli Essenziali di Assistenza (LEA). Quali le ragioni? La Marini ne renda edotta la cittadinanza – ha concluso Laura Alunni del M5S -, anche quella di Orvieto, in occasione del prossimo taglio di nastro".

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Informativa completa.

  
EU Cookie Directive Module Information