protocollo carabinieri 5(UMWEB) – Perugia – Firmato oggi a Palazzo Donini un protocollo d’intesa tra la Regione Umbria, il Comando Legione Carabinieri Umbria e il Provveditorato Interregionale Opere pubbliche di Toscana, Marche e Umbria (Sede coordinata di Perugia) per la promozione di iniziative a sostegno dell’adeguamento infrastrutturale di potenziamento della funzionalità dei presìdi territoriali dell’arma.

Nel corso della firma ufficiale del protocollo, il Presidente della Regione Fabio Paparelli, il Comandante della Legione Umbria dei Carabinieri, Generale di Brigata Massimiliano Della Gala, e il Provveditore Marco Guardabassi hanno spiegato che con esso le parti si impegnano ad avviare un percorso di collaborazione allo scopo di implementare, ciascuno nell’ambito delle rispettive competenze, da un lato l’adeguamento sismico e il miglioramento funzionale delle caserme, dall’altro dell’efficienza energetica dei presìdi presenti sul territorio.

“Siamo sicuri – ha dichiarato il Presidente Fabio Paparelli – che, attraverso i lavori che verranno realizzati sulla base di questo protocollo, riusciremo a rafforzare e a rendere più funzionale l’insieme delle 95 stazioni dei carabinieri che costituiscono un importante servizio di prossimità per i nostri cittadini e che rappresentano un presidio di sicurezza diffuso capillarmente su tutto il territorio umbro”.

Nell’ambito della collaborazione siglata oggi, infatti, il Comando Carabinieri Regione Umbria individuerà i plessi da sottoporre a interventi infrastrutturali di riduzione della vulnerabilità sismica ed efficientamento energetico; la Regione Umbria, dal canto suo, fornirà collaborazione e supporto istruttorio alle domande di efficientamento energetico (da inoltrare al Gestore dei Servizi Energetici sul Conto Termico 2.0) e a quelle relative al “Programma per interventi di prevenzione del rischio sismico su edifici strategici o rilevanti”; il Provveditorato Interregionale alle OO.PP. di Toscana, Marche e Umbria – Sede coordinata di Perugia, in ragione della proprietà del bene, potrà quindi assumere l’onere di progettazione, stazione appaltante e direzione dei lavori per gli immobili demaniali.

“Voglio ringraziare gli uffici regionali e del Provveditorato alle Opere Pubbliche - ha tenuto a sottolineare il Comandante della Legione Umbria dei Carabinieri, Generale Della Gala – che hanno supportato la firma di questo protocollo con la massima collaborazione. Si tratta di un percorso importante di ristrutturazione delle nostre stazioni territoriali, al termine del quale saremo in grado di fornire ai cittadini umbri servizi più efficienti, con un importante risparmio delle spese necessarie per il loro funzionamento”.

Soddisfazione è stata espressa anche dal Provveditore Marco Guardabassi, per il quale “quello di oggi rappresenta un punto di partenza per il Provveditorato Opere pubbliche, perché ci consente di iniziare a progettare gli interventi, per i quali fungeremo contemporaneamente anche da stazione appaltante, e ci mette in grado di poter dare prova di saper fare e voler fare bene il nostro lavoro al servizio dei cittadini”.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Informativa completa.

  
EU Cookie Directive Module Information