Cosmi1207201(UNWEB) Cosenza. “Non è stata la partita che pensavamo, siamo partiti sotto tono ma non ci sono giustificazioni legate al viaggio perché eravamo in ritardo su tutte le palle”, ha detto Serse Cosmi, tecnico del Perugia, al termine della gara persa sul campo del Cosenza. Amareggiato per un risultato che inguaia la squadra nelle parti basse della classifica, l’allenatore sottolinea la “reazione che poteva riaprire la partita” e portare al pareggio, ma precisa di non potersi ritenere soddisfatto “della prestazione e del risultato ma soprattutto di me stesso”. Ha proseguito definendo la classifica “pericolosissima”, una situazione rischiosa da cui “si esce solo ricompattandosi”. Conclude affermando: “Il fallimento sono io, se questa squadra si comporta così significa che l’allenatore non è riuscito a trasmettere queste caratteristiche ai suoi giocatori”.

 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Informativa completa.

  
EU Cookie Directive Module Information