polizia 640x405(UNWEB) Perugia. “Come anticipato nei giorni scorsi, l'importante Riunione Tecnica organizzata a seguito dei Comitati tenutisi sulle misure di contrasto della diffusione pandemica da covid-19 ha visto, sin da subito, la realizzazione di un'azione congiunta di Forze dell'Ordine, Militari dell'Esercito Italiano dell'Operazione Strade Sicure, Polizia Locale e dell'Associazione Nazionale Comuni d'Italia.

E' di Questa mattina infatti l'azione congiunta degli Uffici della Polizia di Stato di tutta la provincia di Perugia che ha permesso di effettuare controlli ordinari e straordinari nell'ambito dei servizi di controllo del territorio.

L'obiettivo primario è stato e continuerà ad essere quello di prestare la massima attenzione al rispetto delle norme previste in merito alla obbligatorietà dell'uso dei dispositivi di protezione individuale, al rispetto del distanziamento interpersonale e ad evitare assembramenti sociali.

Nelle aree maggiormente controllate contraddistinte da fenomeni di aggregazione sociale, come stazioni ferroviarie, fermate degli autobus, le scuole, aree pertinenti a centri commerciali, è stato possibile accertare un buon livello di osservazione della normativa vigente espresso con un comportamento individuale del cittadino molto sensibile al rispetto delle leggi in corso.

In modo particolare nell'area della Stazione di Fontivegge, sia nelle aree di pertinenza ferroviaria che nelle zone antistanti, capolinea del servizio autobus, è stato possibile verificare come, i cittadini risultassero tendenzialmente disciplinati nel rispettare i tre principali comportamenti da tenere.

Nella sola mattinata di oggi sono state circa 40 le persone identificate all'interno della stazione ferroviaria in qualità di viaggiatori, 20 le persone identificate nella zona antistante ed un cittadino sudamericano irregolare sul Territorio Nazionale nei confronti del quale sono state già avviate le pratiche per la sua espulsione.

Anche nel resto della provincia è stato possibile osservare un risultato analogo, in modo particolare nelle zone di Città di Castello ed Umbertide dove una sensibile intensificazione dei servizi specifici ha permesso di tastare il polso della situazione verificando che i cittadini, molto sensibilizzati in relazione a questa nuova fase anti covid19 assumevano per lo più comportamenti responsabili nel rispetto delle normative vigenti.

Anche attraverso la consultazione delle Banche Dati di Polizia, ove viene registrata la positività dei cittadini, è sta possibile accertare che tutte le persone controllate “
Così, in una nota, la Questura di Perugia.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Informativa completa.

  
EU Cookie Directive Module Information