Festival Musica Classica 2021 Duo Gazzana 2 foto Caterina Di PerriDomenica le sorelle porteranno brani di Silvestrov, Mozart, Mokranjac, Bloch, Gourzi e Rota

(UNWEB) Castiglione del Lago, – Le sorelle Natascia e Raffaella Gazzana costituiscono un duo di livello internazionale, da quasi dieci anni nella "scuderia" ECM Records. Domenica 12 settembre saranno al Festival di Musica Classica con un concerto originale: il Duo Gazzana ha il gusto per la ricerca ed entra in territori musicali poco esplorati, spesso distanti fra loro per cultura e storia. Il duo si fa apprezzare per la scelta dei programmi, il calore delle interpretazioni, la presenza scenica e la sintonia che stabilisce con il pubblico.
A Castiglione del Lago, nella cornice del prestigioso Palazzo della Corgna, le sorelle Gazzana proporranno musiche di Silvestrov, Mozart, Mokranjac, Bloch, Gourzi e Rota.
Natascia (violino) e Raffaella (pianoforte) sono così affiatate nell'arte e nella vita da essere considerate gemelle. Italiano per origine, cultura, gusto e formazione, il duo ha ricevuto un'educazione musicale internazionale con maestri di chiara fama quali Bruno Canino, Ruggiero Ricci, Yehudi Menuhin, Corrado Romano, Piero Farulli, Pierre Amoyal e coltivato allo stesso tempo interessi extramusicali. Le sorelle Gazzana sono laureate in Lettere all'Università "La Sapienza" di Roma (Natascia con indirizzo in Storia dell'Arte contemporanea, Raffaella in Musicologia) e hanno la passione per le arti, il cinema, le lingue, la lettura, i viaggi. Ovunque si esibisce, da Milano a Seoul, da Roma a Hong Kong, da Parigi a Singapore, da Oslo a Zurigo, da Stoccolma a Città del Capo, da Wellington a Berlino, il duo si fa apprezzare per la scelta dei programmi, il calore delle interpretazioni, la presenza scenica e la sintonia che stabilisce con il pubblico. Il duo ha avuto l'onore di esibirsi per S.A.R. il Principe Carlo di Inghilterra, in occasione della visita ufficiale in Italia, per il centenario della nascita del compositore William Walton. Il duo è stato "Ambasciatore della città di Firenze" e "Government guest" del Giappone in occasione di importanti celebrazioni delle relazioni internazionali tra l'Italia e il Paese del Sol Levante.
Il duo ha debuttato a New York e a Tokyo. Recentemente ha effettuato una tournée in Cina e si è esibito a Mosca in uno spettacolo multimediale dedicato ad Andrej Tarkovskij. Il duo possiede un vasto repertorio che spazia dai classici ai contemporanei. Il Duo Gazzana ha il gusto per la ricerca in territori musicali poco esplorati, spesso distanti fra loro per cultura e storia. Nei programmi proposti si svolge sempre un pensiero che attraversa l'opera di autori diversi senza mai rinunciare a qualcosa che affonda le sue radici nella migliore tradizione dell'identità italiana: il senso del canto, della melodia e della bellezza.
Con estremo rigore e con piena fedeltà interpretativa, il Duo Gazzana restituisce alla musica l'incanto e il piacere dell'ascolto, avvicinando così il pubblico anche alle opere che possono apparire più difficili ed esoteriche.
Al duo sono state dedicate opere di compositori contemporanei: Valentin Silvestrov, Đặng Hữu Phúc, Fabio Maffei, Tonu Kõrvits, Bruno Canino. Il Duo Gazzana è la prima formazione di musica da camera italiana a registrare per ECM Records. Il cd del Duo Gazzana con musiche di Poulenc, Walton, Dallapiccola, Silvestrov, Schnittke è stato classificato tra i migliori dieci cd del 2014 dal Sunday Times. L'ultimo cd pubblicato per ECM Records ha ricevuto importanti nomination, quali gli 'International Classical Music Awards' e Opus Klassik a Berlino ed è annoverato tra le migliori registrazioni di musica da camera del 2018. Il Duo Gazzana ha avuto l'onore di esibirsi in Myanmar, in un memorabile concerto di gala tenutosi nella capitale, per il Consigliere di Stato e Premio Nobel per la pace Aung San Suu Kyi.
Ecco il programma del concerto di Castiglione del Lago: Valentyn Silvestrov "Hommage à J.S.Bach" (quasi eco); Wolfgang Amadeus Mozart "Sonata K 296 in Do Maggiore" (Allegro vivace, Andante sostenuto, Rondeau, Allegro); Vasilije Mokranjac "Stara pesma i igra". Nella seconda parte di Ernest Bloch "Nigun" (Improvisation) N. 2 da "Baal Shem"; Konstantía Gourzí Hommage à Mozart "Three dialogues for violin and piano" (I. Con eleganza, intense, tanzend; II. Singing, sostenuto, dreamish; III. Scherzoso, ma calmo) e in conclusione un Improvviso di Nino Rota dal titolo "Un diavolo sentimentale".
Tutti i concerti del Festival di Musica Classica iniziano alle 21:15. L'ingresso è riservato ai possessori di "green pass" accompagnato da un documento d'identità. Info prevendita e prenotazione (molto consigliata) allo 075 951099 oppure al 338 8669714. La Sala del Teatro di Palazzo della Corgna ha una capienza massima di 40 posti.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Informativa completa.

  
EU Cookie Directive Module Information