152886213 808732676657539 1407506074467354826 nPresenti all’incontro il Presidente del Consiglio comunale Sandro Cretoni, gli assessori Ada Urbani e Francesco Flavoni, il Presidente di Confcommercio Spoleto Tommaso Barbanera, i consiglieri provinciali di Federalberghi Carla Contenti e Carlo Filippi

(UNWEB) Spoleto. Attivare un tavolo di confronto per individuare insieme le azioni da mettere in campo per il rilancio del tessuto economico e produttivo della città. Questo il tema al centro dell’incontro che si è svolto stamattina nella Sala dello Spagna tra l’amministrazione comunale e le associazioni di categoria.

Le problematiche emerse nell’ultimo anno a causa dell’emergenza sanitaria, la chiusura delle attività quale conseguenza dell’azione di contrasto al Covid-19, la riduzione del fatturato e le difficoltà di gestione sempre maggiori sono stati gli elementi su cui si è discusso e ragionato con l’obiettivo di avviare un’azione congiunta, dando vita ad un gruppo di lavoro per far ripartire gradualmente le attività commerciali.

Tra le richieste presentate all’amministrazione – all’incontro erano presenti il Presidente del Consiglio comunale Sandro Cretoni, gli assessori Ada Urbani e Francesco Flavoni, il Presidente di Confcommercio Spoleto Tommaso Barbanera, i consiglieri provinciali di Federalberghi Carla Contenti e Carlo Filippi e alcuni commercianti e ristoratori del territorio – la rimodulazione della Tassa sui rifiuti (TARI) per andare incontro a chi, in questi ultimi 12 mesi, non ha potuto lavorare con continuità, la moratoria sui mutui (l’obiettivo è recuperare risorse per ridurre il livello di tassazione locale), la riduzione dell’IMU per gli immobili di categoria D e l’esenzione del pagamento della TOSAP (Tassa per l’occupazione di spazi e aree pubbliche) fino al 31 dicembre 2021.

Su quest’ultimo punto si è ragionato anche in funzione dell’utilizzo di dehors chiusi per permettere ai bar e ai ristoranti di poter lavorare tutto l’anno, compatibilmente con le disposizioni legate all’emergenza sanitaria, compensando in questo modo la riduzione dei coperti dettata dalle regole sul distanziamento.

“Siamo disponibili ad effettuare tutte le verifiche necessarie per capire quali sono i margini su cui possiamo lavorare – hanno in sintesi risposto il Presidente Cretoni e gli assessori Urbani e Flavoni – La nostra intenzione è quella di venirvi incontro al massimo delle nostre possibilità, perché siamo perfettamente consapevoli delle difficoltà che state vivendo e della necessità di collaborare per recuperare il prima possibile quanto è stato perso nell’ultimo anno.

A riguardo – ha aggiunto l’assessore Urbani – vi chiedo di lavorare insieme anche per fare in modo che il territorio maturi una maggiore consapevolezza rispetto alle opportunità legate ai finanziamenti regionali ed europei, perché questo ci permette non solo di avere risorse aggiuntive per la realizzazione di progetti utili alla città, ma ci consente di finanziare direttamente da bilancio quelle misure che possono servire a rimodulare i tributi locali. La Regione Umbria sta finanziando i progetti che come Comune stiamo presentando: possiamo fare lo stesso anche per quei bandi che si rivolgono al settore privato”.​

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Informativa completa.

  
EU Cookie Directive Module Information