pecore al pascoloFraz. Strettura di Spoleto 76, PG

(UNWEB) Mercoledì 2 giugno la Fattoria Sociale Le Pecore Gialle apre le porte ai visitatori per l'intera giornata: sarà l'occasione per conoscere le attività che vi si svolgono, incontrare i beneficiari del progetto e trascorrere una piacevole giornata all'aria aperta. Nella splendida cornice naturale, composta da un ampio parco alberato e un suggestivo boschetto, adulti e bambini potranno collaborare alla gestione dell'orto e del frutteto, accudire gli animali e partecipare attivamente alla vita di fattoria e alla preparazione del formaggio.
A partire dalle ore 11, previa prenotazione per consentire di gestire le presenze secondo la vigente normativa per il contenimento del contagio da Covid-19, gli operatori e gli educatori impegnati nella gestione del progetto guideranno i visitatori in piccoli gruppi alla scoperta del lavoro quotidiano che si svolge presso la Fattoria Le Pecore Gialle, illustreranno il progetto di inclusione sociale e lavorativa che dal febbraio 2020 impiega numerose persone con disabilità o migranti, proporranno esperienze dirette a contatto con gli animali e laboratori di trasformazione delle materie prime.
L'evento, primo di una serie di appuntamenti in calendario durante la bella stagione, ha l'obiettivo di far apprezzare in maniera semplice e spontanea il lavoro realizzato in questo ultimo anno e di sensibilizzare su tematiche di più ampio respiro legate al rispetto per la natura e alla riscoperta delle radici tradizionali del nostro territorio.
“Il nostro lavoro costante e tenace – spiega Elisabetta Giovenali, coordinatrice del progetto e Presidente della Cooperativa E.Di.T. - è proseguito anche in questo periodo di pandemia e, anzi, è stato più che mai importante sia per i beneficiari che per gli operatori: coltivare la terra, prendersi cura degli animali e degli spazi ha contribuito a rafforzare il legame con la cultura umbra. La crisi economica e sociale causata da un evento drammatico e spiazzante come quello che stiamo vivendo è stata una spinta per tutti noi a fare di più e a farlo in maniera semplice e naturale. L'impegno giornaliero che richiede una Fattoria sociale è stata la risposta ai dubbi e alle incertezze. In un certo senso, abbiamo potuto testare i nostri obiettivi di partenza e vedere quanto essi corrispondessero alle reali esigenze dei beneficiari. Nel ritorno alle buone pratiche del vivere contadino, abbiamo trovato una soluzione per fronteggiare le difficoltà e tornare a costruire il futuro.” Fattoria Aperta è realizzato in collaborazione con l'Associazione ArciRagazzi Castelli in Aria nell'ambito del progetto A Casa da Noi finanziato con i fondi OttoperMille della Chiesa Valdese.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Informativa completa.

  
EU Cookie Directive Module Information