Paparelli PD(UNWEB) “Abbiamo già avuto modo di evidenziare in Consiglio regionale, costi alla mano, il fatto che sul servizio di Elisoccorso, voler per forza rinunciare alla proroga della convenzione con le Marche, per appaltare un proprio servizio, costerà alla comunità umbra almeno il doppio di quanto è stato speso fino ad oggi”. È quanto dichiara il consigliere regionale del PD, Fabio Paparelli aggiungendo che è sua intenzione “evidenziare le contraddizioni di questa incomprensibile scelta, adottata dalla Giunta regionale, in tutte le sedi preposte”.

“È altrettanto evidente – sottolinea - che gestire il servizio in autonomia, anche considerata la mole di prestazioni, costerà molto di più di quanto si spenderebbe allungando la convenzione in essere con la Regione Marche o con altre Regioni limitrofe. La cosa più grave - aggiunge il consigliere dem - è che tali costi andranno a gravare su un sistema sanitario regionale pubblico già in forte deficit a causa di una politica sbagliata messa in campo dalla destra, che verrà ulteriormente indebolito a scapito di quello privato e a giovamento del solo vincitore del futuro appalto per l’approvvigionamento di elicotteri e per la gestione del servizio”.

“A questo errore - osserva Paparelli - si aggiunge quello di non aver preso in considerazione l’unica aviosuperficie realmente idonea a tale scopo, ovvero quella di Maratta che, quantomeno, avrebbe avuto tutte le carte in regola per essere scelta come base logistica per il nuovo elisoccorso dell’Umbria, essendo l’unica – conclude - a possedere tutte le certificazioni Enac, unica abilitata al volo notturno e a essere dotata di un’officina meccanica per le riparazioni e una pompa per il rifornimento, oltre ad essere la più vicina all’autostrada”.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Informativa completa.

  
EU Cookie Directive Module Information