lepagelleMinelli 6: Fortunato in occasione del palo colpito da Danti, per il resto non compie grandi parate, ma dà sicurezza alla retroguardia ed è affidabile in uscita.

Rosi 7: il suo ritorno è una piacevole sorpresa, mostra personalità in entrambe le fasi e mette la sua esperienza al servizio dei compagni. Il a tutto segnando anche la rete che sblocca la partita.

Monaco 6,5: Guida la retroguardia e, nonostante si trovi di fronte 2 signori attaccanti come Arma e Danti, contribuisce al mantenimento della propria rete inviolata, palesando il proprio dominio nel gioco aereo e tenendo botta fisicamente contro il numero 9 avversario.

Vambaleghem 6,5: In quanto ad applicazione tattica ed impegno non gli si può rimproverare nulla. Schierato nuovamente centrale difensivo, si disimpegna piuttosto bene, non rendendosi protagonista di particolari disattenzioni e coadiuvando bene Monaco.

(Negro s.v.)

Crialese 6: Attento in copertura, concede poco e niente dalla sua parte, risultando però piuttosto parsimonioso in fase di spinta.

Burrai 7: 2 assist, di cui uno strepitoso per Melchiorri con un lancio di 40 metri calibrato alla perfezione. D’altronde dal punto di vista tecnico è uno dei migliori registi della categoria, anche se purtroppo non sempre l’ha dimostrato in questa stagione.

Sounas 6,5: quantità e qualità al servizio della squadra. Funge da equilibratore, grazie alla sua intelligenza tattica in fase di non possesso e dando il suo contributo nello sviluppo della manovra.

Kouan 7: Uomo ovunque, recupera palloni, si inserisce costantemente nell’area avversaria e partecipa alla costruzione della manovra. Quando scende in campo con questa fame é un piacere vederlo. Valore aggiunto.

Elia 6: Meno ispirato del solito, palla al piede non riesce a saltare l’uomo con la consueta costanza, ma la sua qualità è sempre un valore aggiunto.

Falzerano 7: ispiratissimo. Svaria su tutto il fronte e con i suoi uno contro uno e le sue giocate destabilizza costantemente la retroguardia veneta.

(Morina s.v.)

Melchiorri 7: Finalmente tornato sui suoi livelli. Gol di notevole fattura, bravo a dettare il passaggio e controllarlo di testa eludendo il diretto avversario, prima di trafiggere Giacomel. Per il resto tanta corsa e qualche buono spunto in campo aperto.

(Murano 6,5: Entra subito nel vivo del match, dapprima mangiandosi un gol a tu per tu col portiere, e qualche minuto dopo fissando il punteggio sullo 0-3 realizzando un bel gol dopo aver eluso la marcatura con un ottimo controllo. E sono 10.)

Caserta 7: In settimana ha caricato i suoi pur incappa do in qualche polemica, ma il Perugia dimostra quella fame e quel giusto atteggiamento che era mancato recentemente. Dopo il vantaggio iniziale i biancorossi hanno continuato a cercare con costanza il raddoppio, trovandolo in chiusura di primo tempo. Nella ripresa la gestione del risultato è stata impeccabile e la terza rete ha rappresentato la ciliegina sulla torta.

Alessandro Antoniacci – Agenzia Stampa Italia

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Informativa completa.

  
EU Cookie Directive Module Information