Goretti1008201(UNWEB) "Credo che abbiamo interpretato bene il primo tempo, poi però nel secondo è calata la pressione sui portatori di palla avversari". A dirlo è Roberto Goretti, direttore dell'area tecnica del Perugia, al termine della gara di andata dello spareggio contro il Pescara. "Venerdì sera abbiamo l'ultima pallottola, o è per noi o è per loro. È una partita che vale tantissimo", ha aggiunto Goretti, aggiungendo: "Il tecnico Oddo aveva preparato bene la partita, l'ho seguito durante la settimana". Sull'episodio del pallone buttato in campo dalla panchina del Pescara, il dirigente perugino è stato molto determinato indicando le responsabilità della panchina abruzzese, in particolare del tecnico Andrea Sottil.

SR7 0639falcinelliASI(ASI) Pescara. Nel giorno del patrono San Lorenzo il Perugia mette un piede in serie C. Fragile come un finto cristallo di poco pregio. Incapace di gestire il risultato e le fasi del gioco con intelligenza. Il solito Perugia chiude in vantaggio il primo tempo, giocato con ordine ed equilibrio tra i reparti, imbrigliando il Pescara e impostando con Carraro e Falzerano, per evitare l’unica fonte di gioco.

Lucarelli(UNWEB) Terni. "La Ternana Calcio comunica di aver ingaggiato in qualità di responsabile tecnico della prima squadra il signor Cristiano Lucarelli. L’allenatore livornese ed il suo staff (che verranno presentati martedì 11 agosto) si sono legati alla società rossoverde per due stagioni.
A tutti un caldo benvenuto ed un sincero augurio di buon lavoro da parte di ogni componente della Ternana Calcio." Così, in una nota, Ternana calcio.

PerugiaPescara (UNWEB) Per effetto della sentenza della Prima Sezione del Collegio di garanzia del CONI che ha rigettato il ricorso del Trapani, è confermato che il play out per evitare la C sarà dunque Perugia-Pescara. Andata in Abruzzo lunedì 10 e ritorno al Curi  venerdì 14 (entrambe le gare con inizio alle 21).

7OZ 5825mazzocchiASI(UNWEB) Sconcertante. Oltre il limite del tollerabile. Irritante per la sua pochezza e inconsistenza. Il Perugia sbaglia ancora una volta tutto nell’occasione che gli avrebbe permesso comunque, con un pareggio, nonostante una stagione fallimentare, di salvarsi. Sbaglia la formazione Oddo, che mette subito i tre attaccanti, ma la cosa non funziona perché il centrocampo e gli esterni non esistono e non sanno dare alcun apporto a Iemmello, Falcinelli e Melchiorri. Soprattutto, i grifoni sbagliano l’approccio di testa alla partita.

PgTrapan111(UNWEB) Perugia. Una scena da film horror in piena regola. Un Perugia double face si fa piegare da un Trapani più determinato e ora rischia davvero grosso. Venerdì prossimo è in programma uno scontro ad altissima tensione a Venezia, con i lagunari anch’essi costretti a centrare il risultato pieno per evitare brutte sorprese. Trovare le parole è difficile per descrivere una prestazione del genere: i biancorossi sono apparsi a più riprese in difficoltà sul piano fisico contro un avversario presentatosi al Curi con l’acqua ben oltre la gola ma desideroso di non mollare, come mentalità inculcata da mister Fabrizio Castori. Alla fine il risultato, per quello che si è visto in campo (ai siciliani sono stati negati due rigori) è inevitabile. Per Massimo Oddo, che ha presentato una squadra forse troppo spregiudicata ma era comprensibile, ed i suoi ragazzi è la settimana più lunga: tutti al lavoro già da domani mattina. Si spera naturalmente che la tensione non sia troppo palpabile e qui tecnico e dirigenza dovranno fare in modo che ciò non avvenga. 

Schermata 2020 07 28 alle 00.19.46(UNWEB) Perugia. “È stata una partita strana prendendo subito il dominio del campo, abbiamo girato bene il pallone per trovare queste verticalizzazioni senza creare più di tanto ma restando lucidi, poi ci siamo innervositi e abbiamo perso il controllo della partita”. È quanto ha affermato Massimo Oddo, tecnico del Perugia, dopo la sconfitta interna contro il Trapani, che inguaia i grifoni in classifica a novanta minuti dalla fine del campionato regolare. “Nel secondo tempo abbiamo fatto male, concedendo campo al Trapani e fallendo 4-5 palle gol clamorose”, ha aggiunto Oddo, che ha concluso: “Siamo consapevoli di dover andare a vincere a Venezia, senza pensare a quello che è successo ma concentrandoci sulla gara per dare tutto quello che abbiamo”.

Oddo250720“Stasera siamo stati sempre uniti e compatti sul campo anche se nel secondo tempo abbiamo sofferto un po’ troppo. Abbiamo riproposto giocate già provate in allenamento, d’altronde i ragazzi mi conoscevano”. A dirlo è Massimo Oddo, allenatore del Perugia, al termine della vittoria ottenuta a Chiavari sul campo dell’Entella. “Abbiamo affrontato una squadra su un campo sempre molto ostico, sono molto soddisfatto della risposta dei miei giocatori”, ha poi aggiunto il tecnico, che ha concluso: “Sappiamo che con una vittoria il Perugia è salvo, dovremo fare quello che abbiamo fatto oggi anche lunedì con il Trapani. Il nostro obiettivo è quello di ottenere la salvezza, per la squadra, per la città ma anche per noi stessi”.

 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Informativa completa.

  
EU Cookie Directive Module Information