PgFrosinone001(UNWEB) Perugia. Serviva uno scossone al campionato casalingo e finalmente è arrivato. Probabilmente nella serata potenzialmente più difficile. Il Perugia domina letteralmente un Frosinone giuro al Curi con il vento in poppa (era reduce da quattro vittorie di fila che l'avevano portato ad un passo dalla promozione diretta) e gli rifila un 3-0 che parla da solo. I biancorossi hanno condotto la sfida sin dal 1' mettendo in campo aggressività e qualità, rischiando il giusto ma vincendo tutti i duelli individuali, come impone la B. Se l'obbiettivo non è ancora centrato poco ci manca: martedì si va a Cosenza con la speranza di aggiungere altri punti preziosi ad una classifica che inizia a farsi davvero molto interessante.

XI Maratona di San Valentino 2022 7140(UNWEB) Terni. Più di mille atleti provenienti da tutta Italia hanno tagliato il traguardo della gara podistica regina dell'Umbria, giunta quest'anno all'XI edizione dopo lo stop del 2021, che apre ufficialmente i festeggiamenti dedicati al Patrono di Terni. "Un successo ottenuto nonostante le difficoltà della pandemia" dicono gli organizzatori

BENDA 20220205 203133 63830 1(UNWEB) Perugia. Il calendario si infittisce, così come non mancano gli acciacchi, ma la Sir Safety Conad Perugia è davvero inarrestabile. Anche la Cosar Ravenna nulla ha potuto contro quella che ha dimostrato ancora una volta, a fronte delle difficoltà note a tutti, di essere una vera squadra. Merito dello staff tecnico ma soprattutto di quei giocatori meno impiegati fino a questo momento (dai Mengozzi ai Travica solo per citarne alcuni) che si sono fatti trovare pronti e hanno risposto in maniera impeccabile alla chiamata. Alla fine il 3-0, che rafforza il primato in classifica, non può che essere lo specchio fedele di quanto si è visto in campo. Prossima fermata, tra cinque giorni, Trento per la Champions: anche lì saranno in palio punti pesanti.

LogoAscoliPerugia 1(UNWEB) Ascoli. Dopo la negativa uscita casalinga con il Pordenone non erano tanti a scommettere questo tipo di prestazione su un campo tradizionalmente ostico, ma i detrattori devono nuovamente ricredersi. Un Perugia attento, ordinato e deciso fa suo il sentissimo scontro con l'Ascoli vendicando la sconfitta dell'andata e avvicinandosi sensibilmente all'obbiettivo primario di stagione.

Claudio Guazzaroni 6 1(UNWEB) Domenica 30 gennaio dopo una tenace battaglia contro un male incurabile Claudio Guazzaroni è volato in alto. La malattia lo aveva colto di sorpresa poco prima della partenza per le Olimpiadi giapponesi, aggressiva terribile insaziabile. Claudio come un vero highlander l'aveva da subito affrontata spavaldamente, a testa alta, senza concedergli spazio come era abituato a fare nel tatami. 

BENDA 20220130 190724 62106 1- Partita durissima per i Block Devils che devono fare a meno di Ricci e che perdono per infortunio nel terzo set anche Colaci. Ma il gruppo è la vera forza della Sir che si compatta con un super Anderson e con un monumentale Plotnytskyi dai nove metri e torna a casa con tre punti fondamentali per la propria classifica. Leon ne mette 23, doppia cifra anche per Rychlicki -

MB6 0185(ASI)  Perugia. Tante erano le voci e i rumors sui pezzi pregiati della Sir Safety Conad Perugia che avrebbero potuto creare dei problemi ora che la stagione si appresta ad entrare nel vivo. La società però, con un tempismo a dir poco esemplare, ha vestito i panni del pompiere: nessuna smobilitazione, ma avanti sulla strada della continuità, alla ricerca di nuovi successi.

7OZ 3722segreASI(UNWEB)  Il malcontento sarebbe stato ben percepibile anche in caso di pareggio, figuriamoci con una sconfitta. Quanto avvenuto al Curi oggi mostra, semmai ce ne fosse bisogno, qualcosa di insindacabile: in un campionato come quello di B non conta il blasone, ma la voglia di inseguire il risultato. È quella che ha tirato fuori il Pordenone, che ha giustamente fatto suo il confronto malgrado il crudele verdetto maturato negli ultimi minuti. Il Perugia dal canto suo poco ha fatto per vincere: difesa ballerina, centrocampo spesso impreciso in alcune giocare e attacco poco incisivo. La sosta ora arriva a puntino: urge una reazione immediata, già a partire dalla difficile trasferta di Ascoli ad inizio febbraio.

7OZ 1777gabriele angellaASI(UNWEB) Monza. Il preambolo è doveroso: il Monza, pareggiando in extremis, non ha rubato nulla se consideriamo il computo delle occasioni, ma il rammarico rimarrà forte. Almeno fino alla prossima partita. Per 75 minuti abbondanti era stato il Perugia a fare la partita per larghi e legittimato una vittoria che sarebbe stata assolutamente meritata, anche al cospetto di una della candidate alla promozione diretta.