Biciclettiumbre1(UNWEB) Un susseguirsi di emozioni di lunghezza variabile tra 55 (Sellaronda), 106 (Medio) e 138 (Maratona) chilometri in un contesto paesaggistico da favola, le Dolomiti patrimonio mondiale dell’umanità, questa è stata la 34esima Maratona dles Dolomites andata in scena domenica 4 luglio per i 62 pedalatori umbri che l’hanno portata regolarmente a termine in uno dei tre percorsi a disposizione.

Partenza per i 5615 ciclisti, numero ridotto rispetto alle passate edizioni per rispettare nel migliore dei modi i protocolli anticovid previsti, in rappresentanza di 50 nazioni alle 6,30 da La Villa ed arrivo per tutti a Corvara, Alta Badia, dopo aver scalato in sequenza passi dolomitici dal nome importante per i ciclisti: Campolongo, Pordoi, Sella, Gardena, Falzarego, Giau, Valparola, e per finire, non un passo solo poche centinaia di metri ma dalle pendenze micidiali, il Mur dl Giat, una manciata di chilometri prima del traguardo, su strade rigorosamente chiuse al traffico attraversando cinque valli ladine, Badia, Fodom, Fassa, Gardena e Ampezzo. I nostri ciclisti si sono divisi sui vari percorsi in programma e tutti hanno brillantemente portato a termine la loro fatica pedalando su medie più o meno elevate, sfiorando il podio nella classifica assoluta e conquistandolo in quella di categoria. Per la cronaca, a livello maschile e femminile sui tre tracciati i migliori umbri sono stati: per i 138 km Leonardo Barbetti, del Velo Club Gubbio, 50esimo assoluto in 5.12.07 alla media oraria di 26,526 mentre quest’anno nessuna ciclista umbra ha optato per il percorso di Maratona. Nel percorso medio di 106 km. miglior umbro il ternano Federico Costarelli, del Di Gioia Cycling Team, 13esimo assoluto in 3.42.04 alla media di 28,639 mentre a poco più di un minuto l’amerino Simone Lanzillo, 16esimo assoluto in 3.43.35; a livello femminile, ancora una volta ottima prestazione di Silvia Poggesi, del Blu Velò, 42esima assoluta in 5.27.10 alla media di 19,438. Infine nel corto di 55 km sempre ai vertici l’ex bomber Fabrizio Ravanelli, 8° assoluto in 2.10.48 alla media di 25,227: il portacolori dell’Alè Cipollini ha trionfato comunque nella sua categoria. Anche qui nessuna presenza femminile di umbre nell’ordine di arrivo. Ma al di là delle singole prestazioni cronometriche, per tutti la soddisfazione e la consapevolezza di essere stati protagonisti di un evento mondiale che va ben oltre il puro ambito agonistico, di un su e giù mozzafiato e trita gambe che però offre a chi li sa cogliere, pur nel pieno dello sforzo, momenti, immagini e suoni che solo la montagna sa regalare, che guarda anche al sociale in modo serio che di sicuro rimarrà ben impresso nella memoria di ognuno. “Ert”, Arte, era il tema della Maratona di quest’anno, arte a partire dalla maestosità delle Dolomiti, teatro di questo evento, e arte grazie alle installazioni di vari artisti disseminate lungo il percorso.
“ Ciüff”,che in ladino significa fiori, flora, sarà il tema della prossima edizione in calendario domenica 3 luglio 2022. E concludiamo con alcuni numeri e curiosità: La Maratona dles Dolomites -Enel è la manifestazione sportiva italiana più rappresentata a livello provinciale: quest’anno sono state 104 su un totale di 107; i volontari sono più di 1500, i punti ristoro dislocati lungo il percorso sono sei e hanno dispensato la bellezza di 1500 kg di banane, 500 kg di arance, 7300 panini imbottiti, 220 kg di formaggio, 200 kg di prosciutto cotto, 560 kg di torte e dolciumi, 3100 litri di Coca Cola, 6000 litri di acqua, 900 litri di tè freddo, 8000 litri di sali minerali, 7.000 piatti di tortellini e 5900 tra bistecche e salsicce.

Biciclettiumbre2

Biciclettiumbre4

FOTO3

 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Informativa completa.

  
EU Cookie Directive Module Information