217558779 3045627602340924 3775947689237675944 n(UNWEB) L’Aula di Palazzo Cesaroni ha dato il via libera alla mozione del consigliere Vincenzo Bianconi (Gruppo misto) che impegna la Giunta regionale ad intervenire per il “Ripristino della operatività dell’Ospedale di Norcia e del Distretto Sanitario della Valnerina. Interventi immediati finalizzati alla tutela della salute delle popolazioni residenti e dei numerosi visitatori che frequentano la zona”.

Attraverso il suo atto, Bianconi ha chiesto alla Giunta, “in attesa del promesso ritorno alla piena funzionalità ante sisma 2016 dell’Ospedale di Norcia nel 2023, ad intraprendere tutte le azioni di propria competenza, in concerto con l’Azienda USL Umbria 2, finalizzate al ripristino delle degenze (20 letti di Medicina e 10 letti di Chirurgia) e dei servizi, compresi quelli territoriali, definendo in maniera puntuale la pianta organica necessaria a garantire tali attività, ivi compresi tutti gli ambulatori specialistici presenti ante sisma 2016; entro la fine del corrente anno, ad intraprendere tutte le azioni di propria competenza, in concerto con l’Azienda USL Umbria 2, finalizzate a ripristinare i servizi e gli ambulatori che sono stati soppressi e ridotti dopo il sisma del 2016 in considerazione del fatto che gli spazi per ospitarli sarebbero disponibili e la loro soppressione non può essere ad essi imputabile. Di seguito elenchiamo quelli che sono stati chiusi o fortemente ridotti: Oculistica, Urologia, Oncologia, Odontoiatria, Endocrinologia, Flebologia, Ginecologia, Ortopedia, Radiologia, servizio Trasporti e servizio Avis; in considerazione della fragilità che sta vivendo la popolazione, a seguito dei tragici eventi di questi anni, ad intraprendere entro la fine del 2021 tutte le azioni di propria competenza, in concerto con l’Azienda USL Umbria 2, affinchè sia rafforzato il servizio di supporto psicologico; ad intervenire con tutte le azioni ritenute opportune presso l’Azienda USL Umbria 2 affinché sia nominato un Dirigente Sanitario a tempo pieno, responsabile della direzione distrettuale ed ospedaliera come sarebbe stato fino al 2018 ed a procedere alla sostituzione del personale non più presente (circa 40 persone, causa pensionamento, trasferimento, decesso), considerando anche che, ad oggi, nel distretto sanitario della Valnerina (comprensorio di 9 comuni), risulterebbe in servizio un solo dirigente medico, rispetto ai 3 a tempo pieno ed ai 2 part-time ante sisma 2016. Non si può attendere oltre e confido nel giudizio bipartisan di questa Assemblea”

INTERVENTI

Stefano PASTORELLI (LEGA): “Il problema sollevato dal consigliere Bianconi è importante. Per questo proponiamo solo alcune modifiche tecniche su alcuni passaggi del testo, in particolare quelle riguardanti lo stralcio sui punti ‘in attesa del promesso ritorno alla completa funzionalità del 2016 nel 2023’, e stralciando, tra l’altro, anche ‘entro la fine del corrente anno’.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Informativa completa.

  
EU Cookie Directive Module Information