Montemorcino e Via Birago Poster A3(UMWEB) Perugia. Tamat Ong costruisce un mondo in comune a Montemorcino con attività produttive e culturali in collaborazione con ACLI .
C’è un mondo a Montemorcino grazie alla concreta opportunità offerta alla Ong Tamat dalla Diocesi di Perugia e Città della Pieve, che a messo a disposizione gli spazi e gli orti del complesso Mater Gratiae gestito da ACLI. Con giovani da Gambia, Guinea, Guinea Conakry, Mali, Nigeria, Iran e Italia coinvolti in una serie di progetti e interventi che Tamat sta implementando con il supporto di ACLI e altre realtà associative del territorio.


Si coltiva e si raccoglie la prima stagione di okra con il progetto di orticoltura urbana e cittadine e cittadini di paesi terzi con Urbagri4women co-finanziato dal Fondo Asilo, Migrazione e Integrazione dell'Unione Europea coordinato da Tamat, si raccolgono singole storie e vissuti all’interno del laboratorio “Biografie in viaggio” diretto dall’autrice e interprete Elisabetta Vergani (Farneto Teatro ; Radio Popolare) per la 1° edizione di UmbriaMiCo Festival del Mondo in Comune un progetto sostenuto da Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo (AICS) e frutto della convergenza di 23 diversi soggetti che vede Tamat come capofila: istituzioni regionali, enti locali, associazioni, università, organizzazioni della società civile e e realtà aziendali attente ai temi dello sviluppo sostenibile.
Tamat continua la sua esperienza nei quartieri e piazze periferiche della città di Perugia con momenti aperti al pubblico del laboratorio di narrazione creativa “Biografie in Viaggio”: martedì 7 agosto alle ore 16 presso gli spazi del complesso Mater Gratiae e mercoledì 8 agosto alle ore 19 in via Dalmazio Birago presso SUD Osteria Popolare realtà di piccola ristorazione ad alta vocazione sociale .
Queste sperimentazioni promosse da Tamat e la rete territoriale sono volte a sensibilizzare comunità di cittadini del territorio, le comunità migranti, giovani e imprese locali, famiglie e associazioni, sulla realtà di impegno e azioni locali per unire e ritessere con vitalità tante esperienze locali, per rilanciare il valore della comunità, perché, nelle parole di Mario Giro ex vice Ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale “la società è una comunità che va difesa” - Formiche.net , nella lotta contro diseguaglianze e sui grandi temi dello sviluppo economico e sociale sostenibile, a partite dal basso.
Tamat: Ong riconosciuta da MAECI e AICS, Tamat lavora su diversi temi, tra i quali sicurezza alimentare, agricoltura, turismo responsabile, imprenditorialità sociale, migrazione. Crede nelle persone e nel rafforzamento delle competenze personali, per il miglioramento delle condizioni di vita di ognuno ed è per un mondo più equo e con un approccio di genere. In Africa, America Latina e Balcani, sostiene le organizzazioni e le popolazioni locali per implementare soluzioni di sviluppo sostenibile in ambito sociale, culturale, ambientale ed economico, perché ogni persona, in ogni luogo, possa vivere di risorse e competenze proprie. In Italia e Europa, lavora con la società civile, le istituzioni e le università sui temi legati al perseguimento degli Obiettivi per lo Sviluppo Sostenibile, Agenda 2030.
Urbagri4Women: è un progetto europeo transnazionale con coinvolge 7 associazioni in 7 paesi - TAMAT Ong (Italia), Aid Global (Portogallo), AMSED (Francia), CARDET (Cipro), Gyros (Gran Bretagna), iED (Grecia), Südwind (Austria). L’intervento mira a promuovere l’integrazione delle donne immigrate, compresi richiedenti asilo e beneficiari di protezione internazionale nella società ospitante, permettendo loro di sviluppare iniziative agricole innovative e contribuendo alla riqualificazione urbana.
UmbriaMiCo Festival del Mondo in Comune un progetto sostenuto da Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo (AICS) e frutto della convergenza di 23 diversi soggetti coordinati dalla Ong Tamat: istituzioni regionali, enti locali, associazioni, università, organizzazioni della società civile e e realtà aziendali attente ai temi dello sviluppo sostenibile. Nel programma del progetto arti visive e narrative, cibo, musica, giochi, laboratori creativi e convegni per alimentare attenzioni e sensibilità su come contribuire (partendo dalla propria realtà) per un avvicinamento agli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile (OSS) e al valore trasformativo dell’Educazione alla Cittadinanza Globale quale motore di sviluppo di territori e comunità


Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Informativa completa.

  
EU Cookie Directive Module Information