manifesto WEB eventi speciali 2018(UMWEB) NARNI   “Felice Cusano, violino, David Eggert, violoncello, Calogero Palermo, clarinetto, Gustavo Nunez, fagotto, sono solo alcuni dei nomi illustri, di fama mondiale, che hanno impreziosito Luci della Ribalta”.

A dirlo è l’associazione Mozart Italia Terni che traccia il bilancio dell’ottava edizione conclusasi recentemente a Narni. “Al festival – sottolinea in una nota l’associazione - hanno preso parte anche molti altri grandi musicisti come i violoncellisti Luca Pincini, Sandra Belic ed Emil Rovner o i violinisti Fedor Rudin e Shalom Budeer, oltre 250 ospiti provenienti da tutti i continenti, orecchi attenti ed interessati a rappresentare ventidue paesi, tra i quali, quest'anno anche India, Messico, Venezuela e Cina, a conferma della portata internazionale dell’evento in continua espansione. Gli ospiti erano talmente tanti che la piccola Narni, gemma umbra a tinte medievali, deve arrendersi all’overbooking e invitare a malincuore parte degli interessati a trovare sistemazione in cittadine vicine”.

Di seguito il comunicato della Mozart Italia Terni:

“Gli splendidi spazi del Chiostro di Sant’Agostino, sono stati cornice di due prestigiose serate: il 13 Agosto per il concerto inaugurale del Festival, che ha visto protagonisti Calogero Palermo e Gustavo Núñez, rispettivamente Primo Clarinetto e Primo Fagotto presso la Royal Concertgebouw Orchestra di Amsterdam, ed il Quartetto Eos, recentemente vincitore dell’importante Premio Abbiati; ed il 27 Agosto, che per il terzo anno consecutivo ha ospitato l'affascinante serata del Gran Gala, un concerto con Solisti e Orchestra diretto dal M° Alessandro Viale insieme alla premiazione a sorpresa dalla città di Narni consegnata da Francesco De Rebotti, Sindaco di Narni al Presidente Anais Lee che da 8 anni con qualità artistica e umana celebra questa città.

Al Gran Gala erano presenti la Fondazione Carit nella persona del Presidente Luigi Carlini, il Sindaco di Narni Francesco De Rebotti, il Vicesindaco Marco Mercuri, l'Assessore alla Cultura Lorenzo Lucarelli, il Dirigente alla Cultura Ing. Pietro Flori e la Responsabile Ufficio Cultura Andreina Santicchia, il Vicesindaco di Terni Dott. Giuli, il Presidente della Camera di Commercio di Terni Giuseppe Flamini, il Segreterio Generale dr.ssa Giuliana Piandoro, Grande Meccanica SPA nella persona del Dott. Alessandro Mariotti e la Direttrice del Museo Eroli Roberta Pagliai.

Tra i tanti ospiti di alto profilo internazionale ricordiamo Fedor Rudin, vincitore di numerosi premi tra cui l’ultima Edizione del Premio Paganini, che il 17 Agosto ha tenuto un concerto virtuoso insieme alla pianista Natasa Sarcevic; Felice Cusano, uno dei migliori violinisti in Italia, ha incantato il pubblico con un concerto tenutosi il 19 Agosto presso la Corte del Palazzo Comunale.

Il 21 agosto è stato invece il turno della della pianista Gild Buttà e del violoncellista Luca Pincini con un emozionante viaggio nelle più celebri colonne sonore. Direttamente dalla Serbia, il 22 agosto abbiamo assistito all'esibizione del Trio Pokret formato dalla violinista Madlen Stokic Vasiljievic, dal clarinettista Nikolic Milos, e dalla pianista Maja Mihic. Il Primo Clarinetto solista della Sinfonieorchester Basel, Aron Chiesa, vincitore di numerosi premi internazionali ed ospite solista della prossima stagione concertistica in una delle più prestigiose location di Lucerna si è esibito con un recital nella serata del 26 Agosto.

Nell' evento del 24 Agosto, c'è stata l'attesissima serata dedicata alla degustazione di prodotti locali e pregiati vini umbri in collaborazione con Associazione Strada dei Vini Etrusco-Romana, oltre a diverse arti, happening musicali, danze medievali da parte del Gruppo Teatro Danza il Corteggio del Terziere Meezule diretto da Serenella Arcangelis; il 26 Agosto, inoltre, è stata intitolata la sala del Teatro Manini di Narni in ricordo del tenore narnese Alvinio Misciano. Una novità di quest'anno sono stati i concerti pomeridiani: oltre all’ormai consolidato appuntamento delle 18.00 presso la Chiesa di Santa Maria Impensole, è stato possibile godere anche degli incantevoli spazi del Museo Eroli dove gli appuntamenti musicali sono stati fissati per le 17,30, in alternanza tra le due location.

Tra le tante novità di quest’anno, poi, uno Spazio World dove l’interesse è stato rivolto all’arte, alla danza e ai costumi di uno tra i Paesi protagonisti dell’ottava edizione, la Corea Del Sud. Lo scopo è stato proprio quello di creare uno scambio culturale che possa essere un appuntamento fisso per tutte le edizioni a venire. Il 12 Agosto, presso gli spazi del Museo Eroli di Narni, è stata inaugurata la Mostra d’Arte Coreana e Dipinti su Carta Hanji con dimostrazioni estemporanee dal vivo, brindisi inaugurale e degustazioni, che hanno seguito per tutto il periodo, dal 12 al 25 agosto, un concerto dedicato alle più belle arie e melodie coreane, proiezioni video, una mostra fotografica e laboratori di arti coreane aperti a tutti coloro che hanno voluto apprendere le tecniche calligrafiche, di pittura su ventaglio e sulla realizzazione degli origami.

A sorprendere, con la sua passione Anais Lee, direttore artistico, ormai una habitué di Narni, che con tanta fatica personale riesce a dare seguito all'idea del suo scomparso marito, Renato Chiesa, che aveva avuto la visione sinottica di un festival popolare e colto, di livello ma anche alla portata di chi ama la musica, insomma Luci della Ribalta. Anais Lee è rimasta fedele a questo impianto di manifestazione e nel tempo l'ha ampliata e resa ancor più intrigante ed adatta ai tempi che cambiano anche nella musica. Il programma dell'edizione 2018, come sempre ricca e generosa nell'offerta di emozioni artistiche indimenticabili, ha previsto più di 50 concerti, senza contare happening, flash mob, degustazione e improvvisazioni nelle vie e nelle piazze del centro con l'esuberanza vitale, artistica e musicale dei giovani allievi delle Masterclasses e dei loro docenti. Non è mancata neanche quest’anno la suggestiva e avvolgente atmosfera sonora e armonica nelle aule, nei palazzi e negli spazi aperti, dove si sono svolte le lezioni e le prove. A tirare le fila sempre l'Associazione Mozart Italia sede di Terni, in collaborazione con il Comune di Narni e la Fondazione Carit, patrocinata della Regione Umbria, Comune, Provincia, Camera di Commercio di Terni e Comune di Sangemini, dal Forum Austriaco di Cultura, dallo Stiftung Mozarteum Salzburg e dall'Istituto Coreano Culturale in Italia”.


Tv ASI

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Informativa completa.

  
EU Cookie Directive Module Information