(ASI) Lettere in redazione. "L'ossessione per il Movimento Cinque Stelle manda Catiuscia Marini nel caos. E il PD -per una volta- è fuori dalla TV pubblica.
Stamattina era infatti prevista la tribuna politica RAI per un confronto tra gli otto candidati alla presidenza della Giunta Regionale dell'Umbria.


La Marini -che pure in queste ore sta regolarmente proseguendo il suo tour elettorale- poche ore fa non si è presentata in Via Masi, sede regionale RAI; poi, resasi forse conto che si era spinta troppo in là, ha comunque spedito al portierato RAI un suo delegato.

Le regole sono però chiarissime: alle tribune riservate ai candidati presidenti partecipano soltanto costoro.
La RAI ha perciò allontanato il delegato: e così il PD, per la prima volta, è stato respinto con perdite da quella stessa TV pubblica che pure da anni è abituato a lottizzare.
Un autentico cortocircuito determinato dalla paura di noi, da una patologica volontà di sottrarsi al civile confronto con un Movimento che continuerà a reclamare pulizia nelle liste, denunciando turbopensioni a politici, plateali favoritismi fiscali a certe multinazionali e cooperative amiche, mentre a giovani e meno giovani nemmeno la dignità di un reddito di cittadinanza.

Infine, dopo la tragicomica 'cacciata' del delegato PD dalla RAI, altra scenetta: all'avvio della tribuna, i giornalisti hanno suggerito di togliere la sedia vuota della convitata di pietra.
A quel punto il sottoscritto, in accordo con i candidati presenti, ha preteso di lasciarla lì, quale plastica testimonianza dell'evanescenza PD e dello stile antidemocratico e arrogante del suo esponente di punta. Arrogante fino alla gaffe. Fino al masochismo. Fino all'ossessione."
Andrea Liberati (candidato Presidente Regione Umbria per il M5S)


Tv ASI

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Informativa completa.

  
EU Cookie Directive Module Information