Da sinistra Ugo Mariotti Gianfranco Chiacchieroni Bruno Cagiola Fabio Chiappini Giuseppe LomurnoRealizzata grazie al contributo di esperti di nutrizione con ingredienti biologici e stagionali
Ogni venerdì sera sarà possibile degustarla nel ristorante vegano a Pretola di Perugia

(ASI) Perugia – Una lettura della pizza in chiave vegana, con ingredienti esclusivamente biologici e stagionali in abbinamenti classici o originali. È l'idea da cui nasce Pizza veg, pensata da Yoo restaurant in collaborazione con esperti di nutrizione. Presentata nel corso di un aperitivo, venerdì 30 gennaio, in ben dieci varianti, Pizza veg sarà riproposta nel ristorante vegano di Pretola, ogni settimana, in un appuntamento destinato a diventare un cult per gli amanti della pizza. Oltre al nutrizionista Paolo Bianchini, che ha illustrato le caratteristiche organolettiche del nuovo piatto proposto, all'iniziativa, che ha riscosso notevole successo anche nel mondo sportivo, hanno partecipato Giuseppe Lomurno, presidente della Federazione italiana pallavolo Umbria, e Bruno Cagiola, vicepresidente della Federazione italiana danza sportiva Umbria. Presente, inoltre, Gianfranco Chiacchieroni, consigliere regionale dell'Umbria.


"Abbiamo voluto trasferire la nostra filosofia – ha spiegato Fabio Chiappini, titolare di Yoo Restaurant insieme a Ugo Mariotti – a uno dei piatti più popolari non solo d'Italia ma del mondo. Proponiamo una pizza gustosa e in armonia con la parola benessere e quindi con la nostra salute, partendo da materie prime vegetali esclusivamente di coltura biologica e più possibile provenienti dal nostro territorio. Inoltre, viene adoperato il lievito madre che permette una lievitazione lenta, di almeno 72 ore, e naturale che conferisce alla pizza un'alta digeribilità". "Si tratta di una pizza vegana al cento per cento – ha illustrato il nutrizionista Paolo Bianchini – fatta di materie prime vegetali, biologiche e stagionali. Le farine utilizzate sono tutte della zona e i prodotti hanno una filiera corta e controllata così da conferire al piatto finale un'ottima qualità in termini di vitamine, antiossidanti e sali minerali utili per la salute". "Nello sport l'alimentazione è fondamentale – ha affermato Bruno Cagiola –. Mangiare alimenti sani e digeribili come questi è il massimo anche per gli sportivi". "La cucina vegana, oltre che essere ormai una moda – ha detto Giuseppe Lomurno – è diventata anche un momento importante nella convivialità. Pur non essendo un vegano mi appassiona la filosofia di uno stile di vita sano che si avvicina al mondo sportivo. Sicuramente può essere una valida alternativa alla cucina tradizionale e al modo di fare ristorazione". "È una cucina – ha proseguito Gianfranco Chiacchieroni – che utilizza prodotti naturali e vegetali che ci riportano alle radici della nostra tradizione ma che vengono proposti in una maniera stimolante e interessante. Si tratta, inoltre, di un' innovazione nella proposta della ristorazione nel territorio perugino".
Yoo Restaurant propone anche interessanti corsi di cucina. "È importante dare delle linee guida – ha concluso Fabio Chiappini – per far diventare le persone consapevoli dei benefici che possono ottenere da questo tipo di alimentazione. Una volta acquisiti tali principi si potrà sfruttare poi al meglio la fantasia, con piena libertà di azione, associando gli alimenti in abbinamenti che possono diventare sorprendenti".


 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Informativa completa.

  
EU Cookie Directive Module Information